Editoria, Serracchiani (Pd): Ok ravvedimento M5S-Lega su tagli

Rojc: esito non era scontato. Rosato: battaglia vinta

03.12.2018 – 13.16 – “Prendiamo atto del ravvedimento del M5S e della Lega in commissione, ma teniamo alta la guardia per evitare che si ripetano tentativi di blitz d’ispirazione totalitaria”. Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, commentando il ritiro dell’emendamento 59.08 alla Legge di Bilancio sottoscritto dal vicepresidente del gruppo M5S alla Camera Adriano Varrica, recante “Abolizione del finanziamento pubblico all’editoria”.

“Di fronte a questo attacco alla libertà di stampa – aggiunge Serracchiani – c’è stata una grande mobilitazione, anche trasversale, che conforta perché ci dice che esistono anticorpi nella società civile e nella politica capaci di attivarsi quando sono in gioco valori fondamentali”.

La senatrice dem Tatjana Rojc, esponente della minoranza slovena che aveva presentato un’interrogazione al Governo sulla sorte del quotidiano ‘Primorski dnevnik‘ e degli altri organi di stampa della minoranza slovena in Italia, esprime la sua “soddisfazione per un esito che non era scontato e che mi auguro non si ripresenti in Senato” e rivolge “un pensiero riconoscente al presidente Mattarella, che nelle settimane più difficili ha svolto un ruolo di sentinella della Costituzione”.

Su questo argomento il vicepresidente della Camera Ettore Rosato affida il suo commento a Twitter, dove scrive: “Battaglia vinta in Commissione Bilancio!”.

[c.s.]