22.9 C
Trieste
venerdì, 12 Agosto 2022

Giunge al termine il Premio Di Cecco 2018, mercoledì l’esibizione dei vincitori

18.06.2018 | 11.50 – Giunge al termine la seconda edizione del “Premio Di Cecco“, premio dedicato al compositore bolognese Roberto Di Cecco, prematuramente scomparso nel 2015. A ricevere il riconoscimento, quest’anno, il clarinettista Rudi Ferenac e il percussionista Marco Viel, che, insieme ad altri due partecipanti a questa edizione del Premio, si esibiranno mercoledì 20 giugno alle 20.30 al Tartini, nel penultimo concerto in cartellone per la Stagione Primavera-Estate dei Concerti 2018.

Il Premio, promosso dall’Associazione culturale “Roberto Di Cecco” e dal Conservatorio “Giuseppe Tartini”, intende valorizzare i repertori strumentali prodotti a partire dalla seconda metà del secolo scorso ed è riservato agli studenti del Tartini. La serata in programma mercoledì sarà divisa in due parti: nella prima si esibiranno la violinista Dragana Gajic insieme al percussionista Ivan Boaro (alla marimba); successivamente andranno in scena i due vincitori del premio, Marco Viel alla marimba e Rudi Ferenac al clarinetto. Nel corso della serata sarà anche assegnata la Borsa di Studio messa a disposizione dall’Associazione.

Nato a Bologna nel 1977, Roberto Di Cecco è stato docente di Armonia presso vari conservatori (tra cui proprio il Tartini). All’attività didattica ha abbinato quella concertistica, avendo collaborato con musicisti italiani e stranieri sia nell’ambito della musica antica sia nell’ambito di quella contemporanea. Ha inoltre collaborato con diverse riviste musicologiche e filosofiche, scrivendo di argomenti legati alla filosofia, alla musica e all’arte. “Quando una dissonanza si manifesta (…) spinge il nostro intelletto a cercare un appoggio, una distensione. Tutto ciò mette in luce dunque la dimensione dinamica della musica (…). Solo il moto produce ciò che potremmo davvero chiamare “educazione”, istruzione completa, insomma cultura.” scriveva Di Cecco in un volume di armonia composto per i suoi studenti.

La partecipazione al concerto è gratuita, previa prenotazione.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore