20.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

Tecnologia: prodotta a Trieste la fune dei record

29.3.18 | 22.50 – Teufelberger-Redaelli, brand leader mondiale che riunisce le due storiche aziende del business delle funi d’acciaio, è lieta di annunciare che la fune dei record Flexpack, la fune di acciaio più pesante mai prodotta al mondo, si è aggiudicata per la quarta volta consecutiva il Guinness World Record nel campo ingegneristico e tecnologico.
La fune viene prodotta nello stabilimento REDAELLI di Trieste, situato nella zona del Canale navigabile.

Flexpack, fune di acciaio compatta e antigirevole destinata ad applicazioni off-shore ad elevate performance, supera nella sua nuova versione la lunghezza di 4.050 metri e il peso di oltre 488 tonnellate e rappresenta ad oggi la più avanzata innovazione tecnologica presente nel settore delle funi d’acciaio.

Il design specifico di questa fune – basato su trefoli compattati modulari – fornisce una combinazione di fattori perfetti pensati per soddisfare le applicazioni industriali e sottomarine più sfidanti quali attività di trasporto, abbandono e recupero off-shore e operazioni di posa di tubi, grazie alla capacità intrinseca della fune di resistere a importanti pressioni trasversali in acque profonde e di sopportare elevati carichi assiali.

Queste caratteristiche di assoluta eccellenza hanno fatto sì che Flexpack sia stata adottata e utilizzata da tutti i maggiori player del settore Offshore, con oltre 100 vascelli che stanno attualmente operando in tutti i mari del mondo con la fune dei record.
Con questo nuovo primato, un riconoscimento internazionale che non ha eguali e che fa seguito ad una serie di successi nel Guinness World Record conseguiti a partire dal 2010, viene premiata e riconosciuta la forte propensione del Gruppo Teufelberger-Redaelli all’innovazione e al costante investimento in ricerca e sviluppo.

Un primato che si estende e si conferma in tutti i settori in cui il Gruppo opera: recentemente infatti Teufelberger-Redaelli ha conseguito importanti commesse per la realizzazione di tensostrutture di importanti stadi di calcio, tra cui l’Estadio Wanda Metropolitano a Madrid, l’Adana Stadium in Turchia, il Krasnodar Stadium in Russia, il Khalifa Stadium a Doha, Qatar – uno degli stadi dove si disputerà il mondiale del 2022 – e lo stadio del Camerun, dove si giocherà la prossima Coppa d’Africa.

Teufelberger-Redaelli ha inoltre conseguito l’assegnazione dei lavori per imponenti opere quali l’Al Wahda Arch a Doha, Qatar – che fa parte del Lusail Expressway Project – ed il ponte Bokfjiordbrua sul fiordo norvegese, un arco di 500 tonnellate d’acciaio lungo 120 metri.
Gli altri progetti di assoluta eccellenza del Gruppo attengono al settore del trasporto a funi: recentemente Teufelberger-Redaelli ha partecipato alla realizzazione dello Skyway Monte Bianco e dell’impianto di risalita dell’Alpe di Siusi.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore