7.6 C
Trieste
sabato, 3 Dicembre 2022

“Lottomarzo” a Trieste, il corteo di NonUnaDiMeno

08.03.2018 – 08.47 – Appuntamento alle ore 18 in largo barriera. Per l’otto marzo, in occasione della festa della donna, anche a Trieste, come in altri settanta paesi del mondo, è stato indetto uno sciopero per i lavoratori pubblici e privati contro la violenza di genere.

Una protesta richiesta da parte dell’associazione NonUnaDiMeno a tutte le organizzazioni sindacali che vuole essere anche un’occasione per incidere sulla società, per lottare contro la precarietà, le discriminazioni e i ruoli sociali imposti. Un anno chiave quello appena trascorso, dopo il caso del produttore cinematografico Harvey Weinstein, accusato nell’ottobre 2017 di molestie da parte di numerose attrici di Hollywood, motivo che ha scatenato la volontà di unire le voci individuali del #MeToo nel grido comune del #Wetoogether. “Il nostro movimento eccede l’esistente, attraversa frontiere, lingue, identità e scale sociali per costruire nuove geografie”, dicono gli organizzatori che hanno realizzato un vademecum con le informazioni più rilevanti sull’evento e creato l’indirizzo [email protected], per garantire una risposta diretta alle lavoratrici in caso di soprusi “al diritto di scioperare”.

Lo scorso anno a Trieste circa 500 persone, soprattutto donne ma anche uomini, si riunirono nel corteo di NonUnaDiMeno al Foro Ulpiano, attraversando il centro cittadino fino ad arrivare a piazza Unità.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore