Musica classica, domenica il “Salotto Liederistico” con il soprano Laura Antonaz, l’arpista Lara Macri’ e il pianista Elia Macri’

Laura_Antonaz22.11.2014 | 18.37 – L’Associazione Mozart Italia Trieste presenta il “Salotto Liederistico” tra Lieder e Mélodies Francaises con con Laura Antonaz (soprano), Lara Macrì (arpa) ed Elia Macrì (pianoforte). L’appuntamento è per domani, domenica 23 novembre, alle ore 18.30 presso l’Associazione Culturale Friedrich Schiller di Trieste (via del Coroneo, 15 – II piano). Ingresso 8 euro, ridotti 5, soci 2.

Lara piccola“La presenza del soprano Laura Antonaz, triestina, come l’eccellente arpista Lara Macrì e l’ottimo pianista Elia Macrì, rappresentano un momento di grande valore musicale per la nostra Associazione” spiega il Maestro Stefano Sacher, direttore artistico dell’Associazione Mozart Italia Trieste. “La grande bellezza del canto da camera, con esempi tratti dal repertorio liederistico austrotedesco e della chanson francese, contraddistinguerà il programma che il soprano Laura Antonaz, con il prezioso supporto pianistico di Elia Macrì e in inedita comunione timbrica con l’arpa di LaraMacrì, offrirà al pubblico dei mozartiani e di tutti gli amanti della musica. Una scelta – prosegue Stefano Sacher – di composizioni vocali del divino Amadeus in lingua tedesca e francese sarà l’anticipatorio “ponte” tra due grandi culture musicali europee che si opporranno e ricongiungeranno nel corso del concerto. Dalla delicata vocalità mozartiana si passerà quindi all’inteso Romanticismo dei Lieder op.95 di Robert Schumann, previsti per soprano e arpa, inconsueto e affascinante duo coloristico, composizione caratterizzata inoltre da imprevedibili audacie vocali. Nella seconda parte si potranno apprezzare alcune mélodies di Debussy, Ravel e Duparc, in un clima sospeso tra tardo romanticismo, suggestioni popolari e rarefatto impressionismo”.

Elia MacrìTra i successivi appuntamenti dell’Associazione Mozart Italia Trieste (AMITS) si segnalano due conferenze su temi mozartiani, che si terranno, rispettivamente il 30 novembre e nel febbraio prossimo, presso il Caffè S. Marco con inizio alle ore 18.00. La prima sarà dedicata alle ultime sinfonie del grande compositore salisburghese e la seconda alle geometrie amorose e architetture musicali nelle trilogia italiana di Mozart-Da Ponte. Le due conferenze, che saranno ravvivate da ascolti al pianoforte, saranno tenute da M° Stefano Sacher. Il 6 dicembre alle ore 19.00 presso l’Auditorium del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico ONLUS, il giovanissimo pianista Vincenzo Furio, primo premio assoluto nella prima edizione del Concorso “A.Bibalo” che ha avuto luogo nel marzo 2014, eseguirà musiche di Schubert, Beethoven, Balakirev e Liszt.

Tra le anticipazioni del 2015 si segnala infine, in febbraio, il graditissimo ritorno del giovanissimo volinista Teofil Milenkovic, che al Teatro Miela offrirà nuovamente alla “città musicalissima” di Trieste un recital di grande impatto ed emozione.