14.3 C
Trieste
sabato, 26 Novembre 2022

AcegasAps corsara a San Severo

I ragazzi di Dalmasson si impongono per 72 a 66 in casa della Enoagrimm

22.1.2012 | 22. 35 – La trasferta in Puglia è ancora una volta vincente per l’Acegas Aps Trieste. Dopo il successo della prima giornata a Bari, i ragazzi biancorossi si sono ripetuti a San Severo, superando i padroni di casa della Enoagrimm con il punteggio di 66-72. La formazione biancorossa deve fare a meno di capitan Moruzzi, rimasto a Trieste per un problema al fianco e sostituito nei dieci da Bonetta. Il quintetto schierato da coach Dalmasson vede quindi in campo Ruzzier, Carra, Zaccariello, Ferraro e Gandini. Buona partenza della squadra pugliese che va sul 5-0, e tiene un vantaggio superiore ai cinque punti fino al 10-6. Qui l’Acegas inizia a rimontare e si riavvicina fino al – 1 (14-11). Dopo un nuovo + 5 di marca San Severo (16-11) sono Scutiero da 3 e Maganza con un libero a determinare il meno tre per Trieste al termine del primo quarto (18-15). 

I biancorossi trovano il sorpasso in avvio di seconda frazione e con un parziale di 4-15 raggiungono gli otto punti di vantaggio (22-30). Dopo un parziale rientro dei padroni di casa a – 4 (28-32), Bonetta trova il secondo tiro da tre della sua partita e subito dopo Gandini firma i due punti del + 9 Acegas sul 28-37. All’intervallo lungo il margine tra le due formazioni è di sei punti (31-37). Nella prima parte del terzo periodo i triestini tengono gli avversari a cinque e più punti di vantaggio, poi però la Enoagrimm con un break di 8-0 ritrova la parità a quota 44. L’Acegas non sta a guardare e prova un nuovo tentativo di fuga (+ 5 sul 45-50), che però viene contenuto da San Severo che al trentesimo minuto deve recuperare due punti a Gandini e soci (48-50). 

Gli ospiti iniziano la quarta frazione con un parziale di 1-11 (6 punti di Mastrangelo) e volano a + 12 sul 49-61. Dopo questo momento favorevole però la squadra triestina subisce un contro break di 12-2 vedendo rientrare gli avversari fino a soli due punti (61-63). Il margine resta invariato fino al 65-67 quando nell’ultimo minuto Ferraro trova la bomba del + 5 (65-70), canestro che decide le sorti dell’incontro in favore di Trieste. 

“Sapevamo che in questa gara avremmo dovuto mettere in campo grande energia per fare qualcosa di importante, e già in partenza volevamo giocare in questo modo – ha detto a fine gara il coach triestino Eugenio Dalmasson -. Devo dire che tutti hanno contribuito a costruire questa vittoria, e voglio sottolineare la grande prova dei nostri giovani, che sono andati in campo con personalità e qualità. Il loro contributo è dimostrato dal dato dei punti arrivati dalla panchina (8-24). Tutti i ragazzi sono stati straordinari in termini di punti, difesa e intensità, sotto canestro Gandini e Ferraro ci hanno dato grande solidità e controllo dei tabelloni concedendo pochi tiri facili a una squadra che dal punto di vista fisico ci era superiore. Non era una partita facile, e dopo questo impegno torniamo a casa contenti non soltanto per la vittoria, ma anche per aver giocato con maturità. Tra l’altro – chiude il coach – eravamo alla terza partita in sette giorni, quindi in un momento di notevole stress fisico e mentale, ma siamo riusciti a scendere in campo con leggerezza portando a casa la vittoria con una prestazione che mi rende molto soddisfatto”. 

ENOAGRIMM SAN SEVERO: Mirando ne, Poluzzi 6, Lovatti 6, Marzoli 8, Rugolo 19, Fattori, Amoroso 12, Scarponi 2, Petruzzellis ne, Candido 13. All. Paternoster 

ACEGAS APS TRIESTE: Scutiero 5, Zaccariello 4, Bonetta 8, Mastrangelo 10, Ruzzier 6, Maganza 1, Ferraro 12, Carra 7, Gandini 19, Zecchin. All. Dalmasson

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore