10.1 C
Trieste
domenica, 4 Dicembre 2022

Trieste vince il primo posto per le ‘Città europee 2022’, parola di Academy of Urbanism

24.11.2022 – 09.00 – Trieste, città dalla forte leadership, dal carattere ‘unico’, luogo ameno, sostenibile e connesso, nel quale infine trovare successo commerciale. Sono alcuni dei criteri per i quali, a giudizio personale dell’Academy of Urbanism, il Comune di Trieste merita il titolo di primo posto nella classifica delle ‘Città europee 2022‘. Il premio è stato conferito ieri sera a Londra nella sede dell’English National Ballet Mulryan Centre. L’ambito riconoscimento ha visto premiata in finale l’Italia con Trieste, seguita dalla Spagna con Malaga e al Belgio con Mechelen, entrambe a pari merito. Trapela, dal discorso del vicesindaco Serena Tonel, come il Comune abbia svolto una certosina opera di marketing, convincendo la Commissione giudicatrice in visita. Questa infatti aveva il compito di valutare la città attraverso sette diversi criteri, approfonditi certo con visite ‘dal vivo’, ma soprattutto con incontri e presentazioni. Appare pertanto evidente come abbia giocato un ruolo chiave come la città sia stata presentata dalle autorità. Il capoluogo giuliano infatti è stato giudicato per Leadership e Governance, Carattere locale (in che misura la città finalista riesce a fornire un senso distintivo di luogo, identità e risonanza culturale), Amenità (in che misura la città finalista riesce a essere attraente, sicura e invitante per le persone a vivere, lavorare, giocare, visitare e divertirsi), Successo commerciale e fattibilità (in che misura la città finalista fornisce un ambiente favorevole alla creazione e distribuzione di ricchezza ed è in grado di supportare il mantenimento e il miglioramento del proprio ambiente urbano), Sostenibilità ambientale (in che misura la città finalista promuove e applica la sostenibilità ambientale), Comunità, salute e benessere (in che misura la città finalista promuove il comportamento civico, la coesione sociale, la salute e il benessere), Connettività (in che misura la città finalista fornisce opzioni di trasporto e di accesso a un’adeguata gamma di servizi urbani).

“È un onore ricevere questo importante riconoscimento per la nostra città risultata prima tra le città europee in base a criteri molto stringenti” ha affermato il vicesindaco, Serena Tonel presente alla cerimonia di premiazione.
“Questo è un ulteriore riconoscimento sul piano internazionale del lavoro che stiamo svolgendo per la vivibilità, la crescita economica e culturale, lo sviluppo e la sostenibilità della nostra città. Trieste, da bella località vicino Venezia, ora è una Capitale d’area riconoscibile e riconosciuta. Come Amministrazione comunale abbiamo le capacità, le competenze, le risorse per poter raggiungere gli importati obiettivi che ci siamo prefissi. Questo è un ulteriore successo di tutta la comunità triestina capace di esprimere le proprie peculiarità e potenzialità aprendosi al mondo”.

“Con la Commissione esaminatrice che ha visitato Trieste a settembre -ha spiegato il vicesindaco Serena Tonel – abbiamo messo in luce tantissimi aspetti legati alla riqualificazione della città, in primis ‘Porto Vivo‘, ma anche la zona di Servola e tanti altri progetti che interessano Trieste. Abbiamo puntato sulla sostenibilità della mobilità, sulla tradizione multiculturale e cosmopolita della nostra città. Abbiamo lasciato un’impronta su coloro che dovevano valutare le candidature ed evidentemente Trieste sa lasciare il segno e una volta vista resta nel cuore”.

[z.s.]

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore