9.7 C
Trieste
mercoledì, 7 Dicembre 2022

Immigrazione, crescono in Slovenia gli arrivi da Burundi, India e Cuba

22.11.2022 – 07.01 – La polizia slovena ha intercettato nel 2022 21.500 tentativi illegali di varcare il confine nei primi dieci mesi dell’anno, con un aumento pari al 160% rispetto allo stesso periodo del 2021. L’incremento consiste principalmente negli immigrati provenienti da Burundi, India e Cuba che possono entrare in Serbia senza necessità di un visto. Da Belgrado inizia poi il cosiddetto ‘The Game‘, il percorso accidentato tra reticoli e controlli sino all’Italia. Il numero degli immigrati dal Burundi è cresciuto nel 2022 a 3830, con i cittadini del piccolo stato africano che hanno superato gli afgani (passati a loro volta da 2409 a 3587); gli indiani si collocano invece al terzo posto, con 2627 arrivi.
La presa di potere dei Talebani, nella primavera 2022, aveva portato a un aumento degli arrivi, poi interrotto nei mesi successivi. I cittadini afgani giungevano tramite l’aereo in Serbia e successivamente percorrevano la Rotta Balcanica. La Serbia, a fine ottobre, ha scelto di togliere il permesso di entrare senza visto ai cittadini dal Burundi e dalla Tunisia; una scelta a cui era corrisposto un calo degli arrivi.
Il numero degli immigrati che ha espresso intenzione di chiedere protezione internazionale è salito da 4174 a 21452 in Slovenia; però i più se ne vanno prima che la richiesta venga effettivamente processata dalle autorità. I dati pubblicati dall’agenzia stampa slovena STA rimangono inoltre quelli ufficiali; rappresentano i flussi migratori effettivamente fermati e/o scoperti dalle autorità, al di là invece di quanti sfuggono ai controlli.

[z.s.]

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore