8.4 C
Trieste
giovedì, 8 Dicembre 2022

Il Villaggio del Pescatore e il sito paleontologico, una risorsa sottovalutata

04.10.2022 – 11.07 – Dei 18 milioni di fondi previsti dal piano industriale 2023-2025 dal Consorzio di sviluppo economico della Venezia Giulia, oltre 7 milioni sono i fondi adibiti agli interventi strutturali al porto di Monfalcone e di manutenzione e dragaggio del Villaggio del Pescatore.
Il Villaggio del Pescatore è infatti un piccolo centro turistico e residenziale del comune di Duino Aurisina. Un insediamento piuttosto recente, risalente agli inizi degli anni ‘50. Proprio tra il Villaggio del Pescatore e Duino, nei pressi dell’ex cava calcarea è presente uno dei più importanti siti paleontologici d’Italia. Per questo già nel 2020 l’amministrazione regionale aveva stanziato 1,5 milioni di euro per la realizzazione del parco naturalistico, archeologico e paleontologico.
Nel 1994 sono stati rinvenuti tra resti di pesci, gamberetti e coccodrilli, due scheletri di dinosauri. Il primo ritrovato, simpaticamente soprannominato Antonio, è un fossile perfettamente conservatosi tra le rocce: un dinosauro adrosauroide insulare della Tetide, del peso di oltre 700kg. Dinosauro vegetariano, ha la testa allungata ed è dotato di un becco con punte sporgenti.
Antonio è oggi visibile al Museo di Storia Naturale di Trieste, mentre sul sito originale è possibile osservarne una minuziosa riproduzione, di cui le esperte guide della Cooperativa Gemina (associazione impegnata nella gestione delle visite private) racconteranno come sono stati ritrovati i resti e portati alla luce, fornendo ai visitatori immagini e video delle operazioni di scavo.
È possibile, inoltre, grazie all’utilizzo di molteplici tecnologie, come la realtà aumentata, osservare la ricostruzione a tre dimensioni dei dinosauri che popolavano il territorio 70 milioni di anni fa e scoprire le posizioni dei reperti nascosti.

Il Sito paleontologico è raggiungibile in auto arrivando al Villaggio del Pescatore, seguendo i cartelli dedicati.
Per le visite il sito è aperto da marzo a novembre le domeniche. Per informazioni e prenotazioni, la segreteria è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00, all’email [email protected]

Articolo di Margherita Gobbo

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore