8.4 C
Trieste
venerdì, 9 Dicembre 2022

Piscina Acquamarina, ipotesi demolizione entro la primavera 2023

26.09.2022 – 08.39 – Se rimane incerta la costruzione della nuova piscina terapeutica di Trieste, procede però intanto l’iter per la demolizione della ‘vecchia’ Acquamarina. L’impianto era stato posto sotto sequestro dall’Autorità Giudiziaria a seguito del crollo; ed è tornato ad essere disponibile per il Comune di Trieste appena a dicembre 2021. Invece di recuperare l’edificio si è preferito procedere alla demolizione per i danni accumulatesi nel tempo; specie per il crollo della cupola che, a sua volta, ha indebolito l’intera struttura, sottoposta a ogni genere di evento atmosferico.
La ditta Serteco ha ricevuto l’affidamento diretto per la demolizione, con un fondo di 70mila euro. L’ingegnere responsabile Enrico Beltrame avrà all’incirca un mese (30 giorni di tempo) per definire con esattezza il bando di gara per lo smantellamento: dalla sicurezza, alla direzione dei lavori, alle tappe (non solo edilizie, ma anche burocratiche) da intraprendere.
Sebbene sia difficile azzardare tempistiche, Il Piccolo scrive che la demolizione verrà completata entro la primavera 2023, in linea con il parallelo abbattimento della Tripcovich.
I lavori includeranno la rimozione e lo smaltimento del materiale. Rimane invece sconosciuta la locazione e i dettagli della nuova piscina terapeutica; si era lungamente discusso di una locazione in Porto Vecchio, ma le nuove linee guida sembrano preferire la vecchia collocazione.

[z.s.]

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore