8.4 C
Trieste
giovedì, 8 Dicembre 2022

Come orientarsi nei grandi edifici? La soluzione in un QR-code

29.09.2022 – 11.17 – Hai mai provato a cercare su Google “come orientarsi in un ospedale?”. Davanti agli occhi dell’utente compariranno una lunga fila di articoli che, chi in un modo e chi in un altro, offrono diverse alternative per riuscire a trovare la propria via in un edificio molto grande e articolato: si parla ovviamente di consigli, ma non di una soluzione univoca.
A tutti, infatti, almeno una volta nella vita, è capitato di ritrovarsi a fissare confusi la mappa di un centro commerciale, di un ospedale o, ancora, di una fiera e chiedersi: “Dove devo andare?”.
Ed è proprio lì che, frettolosamente, si inizia a chiedere informazioni a una persona dopo l’altra per capire dove sia il reparto per una visita ospedaliera o a compiere il periplo di una fiera per trovare lo stand che più ci interessa. Uno sforzo che diventa ben presto una lotta contro il tempo, nonchè un dispendio di energie non indifferente. Insomma orientarsi, a volte, può risultare difficile.

E se vi dicessimo che un sistema innovativo di navigazione indoor che permette agli individui di orientarsi all’interno di ambienti chiusi e urbani al fine di raggiungere la meta desiderata, in realtà, già esiste? Il suo nome è QVAD ed è una soluzione economica e intuitiva per facilitare la fruibilità degli spazi: che si tratti di uffici aziendali, edifici che offrono servizi di pubblica utilità, oppure centri commerciali, luoghi di divertimento e di intrattenimento o, ancora, parchi pubblici, il portale di navigazione di QVAD è la risposta.

Ma come funziona? QVAD non è una app, non è necessario scaricarla sul proprio smartphone e non c’è necessità di registrarsi. Può essere usato offline ed è intuitivo e semplice. Come si usa, quindi? Inquadra il QR-code, seleziona la destinazione e scegli il tipo di percorso che desideri intraprendere tra quelli senza scale, senza ascensore, i percorsi più veloci e quelli fitness. L’utente viene guidato negli spostamenti attraverso una “mappa” fatta di immagini a 360 gradi che, scaricata sullo smartphone, fornisce passo dopo passo tutte le informazioni necessarie per muoversi all’interno degli spazi, anche in condizione di assoluta mancanza di rete.

La sperimentazione con QVAD è già iniziata; è infatti possibile trovare questo servizio attivo in diverse realtà come ospedali, fiere e centri di ricerca: la tua destinazione, insomma, è già a portata di mano.

n.t.w.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore