14.9 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Mondiali Savate Assalto, 7 vittorie per l’Italia nel Day-1. La triestina Tortora vince sull’Iran

23.09.2022 – 12:00 – Si è svolta nella giornata di ieri, Giovedì 22 Settembre 2022, la prima tranche dei Campionati Mondiali di Savate Assalto (21-24 Settembre), evento pugilistico che si sta tenendo nel nostro Paese presso il Centro Sportivo del Parco Mattei a San Donato Milanese, in Lombardia. 42 le nazioni rappresentate, oltre 500 gli atleti presenti. Buono l’esordio per la Nazionale Italiana nelle cui file figurano anche le triestine Giulia Negrisin ed Anna Tortora guidate dal tecnico Lorenzo Volcic, Responsabile del Gruppo Sportivo Boxe Francese Trieste. Nella categoria -60kg si è imposta Chiara Vincis contro la Croazia, Anna Tortora ha vinto contro l’Iran, nella categoria +85kg Giuseppe Mongiardino ha vinto invece contro la Slovenia. Si è riaffermata poi Giulia Zini con uno splendido risultato, vincendo due match rispettivamente contro Belgio e Serbia. A seguire gli altri risultati degli atleti della Nazionale Italiana: nella categoria 65kg Davide Galleano ha perso contro il rivale marocchino ma ha vinto contro il serbo; oggi affronterà una nuova pool. Nella categoria 70kg Lorenzo Giannini ha vinto sia contro le Mauritius che contro l’Inghilterra e quest’oggi affronterà la Spagna. Nella categoria 75kg Cristian Rivera ha trionfato sia contro la Serbia che contro l’Ucraina e quest’oggi continuerà il torneo. Nella categoria 80kg Gianni Barbaro è stato sconfitto dalla Svizzera e quest’oggi affronterà l’avversario delle Mauritius. Nella categoria -52 kg femminile Denise Vaffa è caduta contro la rivale belga. Nella +65 kg femminile, Chiara Lanoce ha vinto contro la slovenia e perso contro la Serbia. Nella categoria -75kg femminile Giulia Negrisin è stata sconfitta sia da Mauritius che dalla Croazia.

La Savate, come è internazionalmente denominata, è il primo sport da combattimento occidentale che, nato nell’1800, fu narrato da Alexandre Dumas padre nei suoi libri e praticato da personaggi storici come Theofile Gaultier e dal nostro Gioacchino Rossini nel suo periodo parigino. Si è sviluppata prima nei porti di Marsiglia e Genova, poi è arrivata a Parigi, quindi a Milano, per poi diffondersi in tutto il mondo. In questa elegante disciplina è concesso colpire l’avversario con calci e pugni su tutto il corpo ad eccezione della nuca e del triangolo genitale. Il contatto deve esser solo leggero e la vittoria, al contrario della boxe avviene solo con ai punti e mai al Knockout. Questa particolarità consente una pratica sportiva senza traumi, imparando nel contempo la difesa personale che già fu della Legione straniera.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore