10.1 C
Trieste
domenica, 4 Dicembre 2022

Fratelli d’Italia, imbrattato il muro della sede di Trieste. Indagini DIGOS in corso

27.09.2022 – 15:00 – Nella notte tra Lunedì 26 e Martedì 27 Settembre, ignoti, armati di bomboletta spray, hanno lordato il muro esterno all’ingresso della sede di Fratelli d’Italia Trieste, sita in Via Francesco Rismondo 4/A. “Ora e sempre fasci appesi” recita la scritta realizzata con lo spray nero sul lato destro della porta, richiamando i fatti del 29 Aprile del 1945 quando in Piazzale Loreto, a Milano, i cadaveri di Benito Mussolini, Claretta Petacci ed altri politici di spicco vicini al regime furono appesi a testa in giu alla pensilina di un distributore di carburante per poi essere colpiti con ortaggi, oggetti e bastoni. Immediatamente allertate le Forze dell’Ordine, sull’imbrattamento indaga la Divisione Investigazioni Generali e Operazioni Speciali della Polizia di Stato. Il gesto di stizza, sembrerebbe essere stato compiuto, presumibilmente, in seguito alla vittoria del partito di Giorgia Meloni alle elezioni nazionali della scorsa domenica. “A me personalmente  ha dichiarato ai nostri microfoni il Vicesegretario di FDI Trieste, Nicole Matteoni – danno fastidio tutti gli imbrattamenti sugli edifici. Figuriamoci quando contengono velate minacce o come in questo caso auguri di morte. Non ci facciamo intimidire da questi poveretti e di sicuro non intaccano minimamente la soddisfazione per il risultato raggiunto grazie al voto di tanti italiani. Per la pulizia contatteremo l’amministratore di condominio e ci metteremo d’accordo per la rimozione della scritta”.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore