29.2 C
Trieste
mercoledì, 10 Agosto 2022

Assicurazione auto: massimali più alti per gli assicurati

06.08.2022 – 13.30 – Quando bisogna attivare una nuova RC auto è fondamentale valutare alcuni fattori prima di stipulare un nuovo contratto con una compagnia assicurativa.
Tra questi rientrano senza dubbio le offerte e le condizioni imposte da ogni player di settore. Spesso, infatti, si tende a scegliere la proposta più economica, ma questa non sempre corrisponde alla più vantaggiosa per i guidatori. È necessario prestare attenzione, in modo particolare, ai massimali riconosciuti dalla compagnia, come limite massimo previsto per la copertura dei danni arrecati ai mezzi e alle persone. La legge impone le cifre minime, al di sotto delle quali non è consentito scendere per effettuare una proposta assicurativa al mercato di riferimento.
Questi limiti stanno per essere aumentati da 6,07 milioni di euro a 6,45 milioni di euro per i danni alle persone e da 1,22 milioni a 1,3 milioni di euro per i danni alle cose.
Certamente una buona notizia per i guidatori, che in questo modo hanno un margine maggiore entro cui far rientrare la loro copertura. Va specificato, inoltre, che queste cifre possono essere ulteriormente innalzate dalle compagnie o dal singolo contraente, a fronte, però, di una spesa maggiore.

La scelta di un massimale più elevato, dunque, rientra tra le variabili che incidono sul premio assicurativo, insieme ad altri elementi che dipendono dalla residenza del guidatore, ad esempio, dalle caratteristiche del mezzo, dall’età e dall’esperienza di guida dell’assicurato, da eventuali altre garanzie accessorie da inserire nel contratto.
Individuare, dunque, la compagnia assicurativa migliore in termini di costi e sicurezza è fondamentale per avere la certezza di essere coperti come si deve in caso di incidente.
Prendere in considerazione offerte troppo economiche o limitarsi alla sottoscrizione solo della RC obbligatoria da una parte fa risparmiare, ma dall’altra espone al rischio di dover rimettere di tasca propria cifre troppo elevate.

Una buona alternativa per risparmiare è rappresentata, invece, dalle offerte presentate dalle compagnie online. Queste, di fatto, non dovendo sostenere i costi della tradizionale intermediazione fisica, riescono a mantenere i prezzi bassi rispetto alla concorrenza, senza nulla togliere alla sicurezza del guidatore. Tra queste, ad esempio, Genertel si posiziona come una direct company storicamente accanto alle esigenze degli automobilisti che attivano una polizza auto. Per farsi un’idea molto precisa dei prezzi, è sufficiente compilare il form presente sul sito o sull’innovativa App, con pochi dati, e richiedere un preventivo.

È importante ricordare che, tra le informazioni da inserire non devono mancare le scelte opzionali che possono far risparmiare e ottimizzare i costi della RC auto. Ne sono un esempio la formula di guida che, se esclusiva o esperta, permette di ridurre il premio finale. Anche l’installazione della scatola nera, il dispositivo che serve a monitorare le dinamiche di guida del veicolo, permette di contenere ulteriormente i costi. La Security Box Genertel, a questo proposito, fa abbassare il prezzo del 20% sia al momento della stipula che del rinnovo della polizza, se non sono stati causati incidenti.

Infine, anche la scelta delle garanzie accessorie più adatte alle proprie abitudini di guida permette di ottimizzare il costo della RC auto. Quella base, infatti, non garantisce la copertura dei danni arrecati a mezzi e persone occorsi in ogni circostanza, ma solo in alcune occasioni. Sono escluse da queste, ad esempio, la Tutela legale, l’Assistenza stradale in caso di avaria, gli Infortuni al conducente, il Furto o l’Incendio del veicolo.
Tutte queste circostanze dannose per il veicolo o il suo conducente trovano copertura invece in specifiche garanzie accessorie che possono essere inserite nel contratto e ampliare, così, la copertura assicurativa.

[network]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore