14.7 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

“Le belle poste” C’è anche Trieste nel libro che celebra i palazzi postali italiani

12.08.2022 – 12.33 – Nell’anno in cui Poste Italiane celebra i suoi 160 anni, i Palazzi di Poste continuano a rappresentare un punto di riferimento sul territorio nazionale e ad essere un simbolo della bellezza architettonica e della storia dell’Italia. Il Palazzo di Trieste, oggi come ieri, è emblema di un’epoca e riveste un ruolo di “forte” testimonianza storica.
Il Palazzo di Piazza Vittorio Veneto, che attualmente racchiude gli Uffici delle Poste centrali e il Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa”, è stata infatti evidenziato nel volume artistico “LE BELLE POSTE. Palazzi storici delle Poste Italiane”, edito da Franco Maria Ricci. Il testo è una raccolta di schede tecniche, immagini e approfondimenti degli edifici storici accompagnati da bozze e disegni realizzati da fotografi d’eccellenza come Luciano Romano, Giovanni Ricci-Novara e Massimo Listri.
L’edificio fu costruito fra il 1891 e il 1894 ad opera dell’architetto Friedrich Setz. È uno dei pochi edifici eretti in Italia per ospitare uffici postali; ma d’altronde questa a queo tempo non era terra italiana, ma austriaca, dove l’attenzione alla “buona amministrazione” era sempre stata presente. Fu eretto in soli tre anni e il quotidiano cittadino “Il Piccolo” del novembre del 1894 così riferiva:

Coloro che hanno molto viaggiato e perciò sono in grado di fare confronti, assicurano che il nuovo ufficio postale di Trieste, nell’interno, è il più estetico ed elegante di quanti ne furono costruiti nell’ultimo ventennio, non solo in Europa, ma persino in America e nelle Indie inglesi. Questo di Trieste – dicono – arieggia alquanto quello di Nuova York, ma lo supera per eleganza e l’armonia architettonica dell’insieme.

Al nuovo palazzo venne destinata l’area occupata dalla Dogana (sorta sulle antiche saline che un tempo occupavano la zona su cui sorge attualmente il Borgo Teresiano). Il palazzo disposto su un’area rettangolare di quasi 7.100 metri quadrati, venne concepito fin dall’inizio per ospitare sia gli uffici postali e telegrafici che quelli della finanza, per cui all’interno è strutturato in due corpi distinti di 3.500 metri quadrati ciascuno.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore