14.9 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Fratelli Cosulich, 2021 anno in crescita. Ma ora la sfida è il conflitto Ucraina-Russia

02.08.2022 – 11.55 – Il 2021 si conferma per lo storico gruppo dei Fratelli Cosulich un anno positivo, con una crescita su ogni fronte: 29,9 milioni di utile netto (+96%), 1,523 miliardi di ricavi (+39%) e un Ebitda di 38 milioni (+46%).
La trasformazione della compagnia di navigazione in un operatore logistico è proceduto, in special modo nell’anno ormai passato, attraverso acquisizioni e joint venture. I Fratelli Cosulich sono ora azionisti di maggioranza rispettivamente nell’agenzia marittima Marlines di Monfalcone (con l’80%) e la società di spedizioni Tpg Logistika (con il 70%) di Capodistria/Koper. Il 2022 continuerà sulla strada delle acquisizioni, con l’apertura di Express Global Belgium, in Belgio, ad opera di due compagnie del gruppo, Express Global Slovenia e Archimede Gruden; l’avvio di una nuova società intermodale, Mcon, nei Balcani, quale rinforzo nell’area principale di azione della società; l’apertura della Fratelli Cosulich France, a supporto del commercio di carburanti e l’apertura di Trasteel Turkey.
Occorrerà considerare se questa manovra espansiva reggerà i danni e la riduzione massiva del traffico connessa alla guerra Ucraina-Russia, con la chiusura del Mar Nero. Proprio i Fratelli Cosulich aveva avuto la nave mercantile Tzarevna, ormeggiata presso il porto di Mariupol, dapprima danneggiata da alcuni missili russi e successivamente requisita e nazionalizzata dalla Russia. La nave, a marzo 2022, trasportava uno degli ultimi, grandi, carichi di semilavorati siderurgici destinati al porto di Monfalcone.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore