14.7 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

Crisi industriale, Edison rifiuta il piano di rientro di Tirso a settembre

11.08.2022 – 09.28 – L’azienda Edison ha rifiutato il piano di rientro avanzato dall’industria tessile Tirso: se non si rinverrà una soluzione che soddisfi il fornitore energetico, la fornitura verrà interrotta dal primo settembre. Si tratta di un’industria tessile situata presso Muggia, una filiale di Tirso specializzata nella produzione dei tessuti; attualmente coinvolge 270 dipendenti, collocandosi sulla scia di analoghe crisi: dalla Ferriera, alla Flex, alla Principe, alla Wärtsilä.
Lo stabilimento non è in grado di competere coi prezzi energetici di altre industrie delocalizzate nei paesi in vai di sviluppo: i costi per l’elettricità che ammontavano a 400mila euro al mese sono schizzati nell’ultimo periodo a 1,6 milioni, quadruplicando.
Tirso, la settimana addietro, aveva rassicurato le istituzioni sul territorio, ovverosia Regione Friuli Venezia Giulia, Friulia, Confindustria e sindacati, affermando che non vi sarebbero stati interruzioni dell’attività o licenziamenti. Tuttavia Edison sembra aver rifiutato le proposte di Tirso; all’industria non rimane allora che elaborare un nuovo progetto per pagare le bollette.
Attualmente tutti i lavoratori sono in ferie forzate sino al 25 agosto, in attesa che l’industria risolva il rebus dei pagamenti arretrati e dei costi, i quali appaiono insostenibili.
Se ciò non sarà possibile, sembra probabile un ricorso alla cassa integrazione e una crisi analoga ad altre realtà industriali giuliane.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore