12.3 C
Trieste
venerdì, 9 Dicembre 2022

Porto di Trieste, non era caporalato: assolta Gruppo Servizi Trieste

25.07.2022 – 10.38 – I vertici del Gruppo Servizi Trieste (GST) sono stati assolti dall’accusa di caporalato nel porto di Trieste. Un’accusa grave che coinvolgeva 2 vertici di GST ed era stata mossa da 13 lavoratori portuali e per la quale si era mosso il Coordinamento dei lavoratori portuali di Trieste (CLPT), all’epoca ancora un sindacato legalmente riconosciuto. L’accusa, scendendo nello specifico, concerneva la violazione dell’articolo 603 bis del Codice penale connesso allo “sfruttamento del lavoro”, colloquialmente noto come caporalato.
Il carico di accuse era particolarmente pesante: la GST veniva infatti accusata di aver sfruttato la forza lavoro per altre società private, “prestandolo” qualora fosse necessario dal 2015 al 2018; inoltre era teoricamente mancata la contabilità e la retribuzione completa del lavoro prestato, così come al sicurezza sul lavoro nel caso delle attività di carico sui traghetti.
La Guardia di Finanza e l’Ispettorato del lavoro aveva svolto, a seguito delle accuse, approfondite indagini, a seguito delle quali il giudice si era pronunciato per l’assoluzione.

[z.s.]

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore