30.7 C
Trieste
venerdì, 1 Luglio 2022

Trieste, “Pedocin”, cambiano le regole per l’ingresso dei minorenni (e non solo)

14.06.2022 – 09:45 – Cambiano le regole per l’ingresso dei minorenni all’interno dello storico stabilimento balneare triestino “Alla Lanterna”, noto ai più con il nome di “Pedocin”. In base a quanto sancito da una determina dirigenziale firmata negli scorsi giorni dall’Ing. Luigi Leonardi, Direttore dell’Area Lavori Pubblici del Comune di Trieste, per l’ingresso dei minori all’interno delle spiaggette, sono state poste nuove condizioni: “Ogni adulto pagante il biglietto consente l’accesso gratuito a due minori di età inferiore ai 12 anni. Per ogni ulteriore minore accompagnato dalla stessa persona sarà dovuto il biglietto d’ingresso”. “I genitori/accompagnatori devono scrupolosamente vigilare i minori per prevenire che gli stessi possano attuare comportamenti lesivi per sé, per gli altri o danni allo stabilimento”. “I minori fino al compimento dei 14 anni possono accedere allo stabilimento solo se accompagnati dai genitori o da chi ne fa le veci”. “I minori di età che hanno compiuto 14 anni e hanno meno di 18 anni possono accedere allo stabilimento da soli purché in possesso di una liberatoria firmata da un genitore con allegata copia del documento di identità del genitore”. “I minori che hanno compiuto 14 anni e hanno meno di 18 anni, se accedono allo stabilimento non accompagnati da un adulto, non possono essere al loro volta essere accompagnatori di altri minori, che non hanno raggiunto i 14 anni d’età”. Il suddetto documento d’accesso è reperibile da ieri sull’apposito portale web della Rete Civica del Comune di Trieste o all’ingresso dello stabilimento. Inoltre, l’aggiornato regolamento prevede che nelle due aree del “Pedocin” siano vietati i tuffi, il gioco del pallone, la realizzazione di gavettoni, l’utilizzo di dispositivi di amplificazione della musica come casse audio-bluetooth ed affini. Vietata poi l’introduzione di biciclette, stakeboard, pattini e monopattini e qualsiasi tipo di attrezzatura da pesca. E’ invece consentita l’introduzione di sedie e brandine purchè all’orario di chiusura non siano lasciate in loco. Vietati invece gli ombrelloni/ombreggianti e l’utilizzo di oggetti in vetro. Come annunciato negli scorsi giorni in un articolo tematico, l’ingresso agli animali domestici è vietato ad eccezione dei cani guida che svolgono una funzione sociale al seguito di un padrone portatore di disabilità.

 

 

 

 

 

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore