14.9 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Rivoluzione “merendine” a Cattinara e Maggiore: addio a snack e bibite

20.06.2022 – 12.00 – Nelle strutture ospedaliere del Maggiore e di Cattinara da qualche tempo è in svolgimento una campagna salutista che implica un cambio di prodotti alimentari all’interno dei distributori automatici. Spariscono gli snack ipercalorici e le bibite gassate, i quali vengono sostituiti da alternative più in linea con lo stile di vita promosso dai medici. I consumatori vengono così stimolati a consumare bibite senza zucchero, a mangiare frutta e verdura, a scegliere prodotti con ingredienti di qualità e ad assumere i principi nutritivi corretti all’interno di un’alimentazione sana. I parametri per la scelta dei prodotti, che vengono inseriti in questi distributori, è indicata nel capitolato d’appalto (che applica le Linee di indirizzo per la distribuzione automatica di prodotti alimentari della Regione). Essi devono quindi possedere determinati requisiti nutrizionali concordati da professionisti competenti del Servizio sanitario regionale e di Federsanità Anci nel 2013.
L’obiettivo primario, spiegato dalla dietista della Struttura complessa Igiene alimenti e nutrizione di Asugi Tiziana Longo e l’assistente sanitaria del Dipartimento di Prevenzione Emanuela Occoni, è di prevenire le malattie croniche non trasmissibili incoraggiando comportamenti protettivi e tutelando il diritto di tutti ad un’alimentazione adeguata.
Le due professioniste spiegano: “Attraverso l’offerta di snack bilanciati e una adeguata informazione che ne illustri i benefici i consumatori si abituano ad utilizzare le porzioni corrette e ciò può contribuire al miglioramento dei loro stili di vita oltre che a sensibilizzare sull’importanza delle produzioni eco-compatibili, a denominazione di origine protetta, a indicazione geografica protetta e di quelle tradizionali regionali”.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore