30.9 C
Trieste
lunedì, 15 Agosto 2022

PalaChiarbola, partiti i lavori per la sistemazione del tetto

27.06.2022 – 12:15 – Si è tenuta questa mattina presso il piazzale antistante al PalaChiarbola, in Via Visinada, a Trieste, la conferenza stampa di presentazione dell’avvio dei lavori edili necessari al ripristino della copertura del tetto dello storico palazzetto dello sport triestino “Giorgio Calza”. All’evento, hanno preso parte l’Assessore Comunale ai Lavori Pubblici, Elisa Lodi, assieme ai tecnici municipali quali il Direttore del Servizo Edilizia Scolastica e Sportiva, Luigi Fantini, l’Ing. Diego Fabris, e dell’Impresa appaltatrice Friulana Costruzioni Srl. Con un investimento dal valore di 500 mila euro, sarà risolto l’annoso problema delle infiltrazioni di acque meteoriche che da tempo affliggeva l’impianto sportivo. L’intervento, il quale si inserisce all’interno del programma di manutenzione straordinaria dell’impiantistica sportiva del Comune di Trieste, va ad affiancare un’ altra tranche di lavori attualmente in corso di assegnazione dal valore di 150.000 euro per il restauro degli spazi interni quali corridoi, palestre e spogliatoi. Il termine dei lavori, salvo imprevisti, dovrebbero terminerare entro l’avvio delle attività e dei campionati previsti all’interno del PalaChiarbola per la stagione sportiva 2022-2023 (circa 2 mesi, ndr).

Foto: Gabriele Turco.

“Eravamo qui con il Sindaco Roberto Dipiazza lo scorso autunno e avevamo visto che la problematica della copertura stava peggiorando – ha dichiarato l’Assessore Lodi – per questo motivo abbiamo deciso di destinare un cospicua somma di fondi per la sistemazione e l’isolamento della copertura. Abbiamo deciso di iniziare i lavori questo mese, quindi nel periodo estivo, per dare il minor fastidio possibile agli atleti e le società che svolgono attività agonistica e non all’interno dell’impianto” – ha sottolineato l’Assessore. “Con i denari non utilizzati – hanno aggiunto i tecnici comunali – saranno risolti ulteriori piccoli problemi dell’impianto sportivo come alcuni spandimenti tra le terrazze piane e le palestre sotterranee soggette ad infiltrazioni. Problemi sì minori ma non meno importanti” – hanno concluso.

 

 

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore