10.4 C
Trieste
martedì, 6 Dicembre 2022

Triestina Calcio in lutto, addio al Presidente Biasin

16.05.2022 – 09:40 – Ci ha lasciato nelle scorse ore Mario Biasin, patron dell’U.S. Triestina Calcio 1918 dall’aprile del 2016, quando aveva rilevato la società salvandola dal fallimento ed accollandosi anche diverse migliaia di euro di debiti presto risanati, trasformandola in una delle società calcistiche italiane più virtuose della Lega Pro. La notizia è giunta in Italia dall’Australia, dove Biasin viveva da una vita e dove, una volta emigrato dal Capoluogo Giuliano in giovanissima età nel 1954, aveva fatto la sua fortuna con la Metricon, azienda leader del settore nell’ambito delle costruzioni immobiliari. Biasin, cugino di Mauro Milanese, attuale Amministratore Unico dell’Unione, era anche proprietario della società calcistica Melbourne Victory militante nell’A-League Men, la massima divisione del campionato di calcio oceanico. L’italo-australiano, scomparso per cause che non sono ancora state rese note e che al momento risultano essere riservate, all’età di 71 anni, lascia la moglie Glenda e i quattro figli Jason, Michelle, Bradley e Brent, nonché i loro rispettivi coniugi e nipoti.

“Dall’Australia giunge una notizia che ci lascia sgomenti, senza parole” – si legge sui canali social dell’U.S.Triestina Calcio 1918. “All’età di 71 anni è improvvisamente venuto a mancare il nostro amato Presidente, Mario Biasin. L’U.S. Triestina Calcio 1918, nella persona dell’Amministratore Unico Mauro Milanese, della sorella Romina e di tutte le sue componenti, è sconvolta da questa terribile notizia e chiede a tutti il massimo rispetto in questo momento di incalcolabile dolore. Ci stringiamo a Glenda e a tutta la famiglia. Riposa in Pace, Presidente” – si conclude il post.

AGGIORNAMENTO 11:40 – In mattinata, il Governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, attraverso una nota, ha reso noto il suo cordoglio nei confronti dell’imprenditore giuliano, dichiarando che “con la scomparsa di Mario Biasin, la nostra comunità ha perso un grande imprenditore che ha saputo fare fortuna lontano dalla propria Città e un uomo di sport che negli ultimi anni si è speso tantissimo per cercare di riportare la Triestina ai fasti di un tempo”. “Nell’esprimere sincero cordoglio alla famiglia e alla Triestina, – ha continuato Fedriga a nome anche della Regione che rappresenta – il nostro augurio è che i valori che hanno contraddistinto l’intera esistenza di questo figlio illustre della nostra terra possano essere coltivati degnamente da chi in futuro sarà chiamato a guidare la gloriosa squadra di calcio rossoalabardata”.

AGGIORNAMENTO 11:50 – Cordoglio anche da parte del Melbourne Victory, il quale sui suoi canali social ha reso noto che: “Il MV è rattristato nell’apprendere della morte del Direttore del club e azionista principale, Mario Biasin. Mario mancherà a tutti coloro che lo hanno conosciuto e il nostro pensiero va a sua moglie Glenda e all’intera famiglia in questo momento difficile”. “E’ stato di ispirazione per tutti noi, grazie alla sua passione per il calcio” ha dichiarato il Presidente del team biancoclu, Anthony Di Pietro, in una nota.

AGGIORNAMENTO 11:55 – Condoglianze sono giunte anche da parte del Presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, il quale, parlando anche a nome della Federazione, sul suo profilo Twitter ha dichiarato che: “La morte di Mario Biasin, Presidente della Triestina Calcio ci addolora profondamente. In Australia ha costruito una attività imprenditoriale di grandissimo valore. Con la Triestina, nobile club del calcio, ha voluto mantenere un legame profondo con le sue origini”.

AGGIORNAMENTO 12:30 – Parole di cordoglio sono giunte anche da parte del Primo Cittadino di Trieste, Roberto Dipiazza, il quale sul suo profilo Facebook ha dichiarato che: “Come tanti di noi, ho appreso con dolore dell’improvvisa scomparsa del Presidente dell’U.S.Triestina Calcio 1918 Mario Biasin, un uomo di successo e un imprenditore lungimirante che, partito da queste nostre terre, ha saputo crescere e affermarsi in Australia, senza mai dimenticare le sue radici. Il suo legame con Trieste è stato profondo, testimoniato anche dall’impegno profuso per la Triestina, in un amore che è esempio di forte appartenenza e impegno. Alla sua famiglia esprimo il mio più sincero cordoglio e quello dell’intera Città di Trieste” – ha concluso il Sindaco del Capoluogo Giuliano.

 

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore