22.6 C
Trieste
sabato, 2 Luglio 2022

Duino-Aurisina, risolta la questione dei vigneti tra Snam e Kante

26.05.2022 – 07:00 – Snam S.p.A., già autorizzata al rifacimento e il declassamento del metanodotto Mestre-Trieste con l’obiettivo di continuare a garantire la flessibilità e l’affidabilità di trasporto per l’alimentazione delle Regioni Veneto e Friuli-Venezia Giulia, ha valutato di addivenire ad un accordo con il viticoltore Kante Eddy, il quale lamentava il danneggiamento dei propri vigneti. Tale accordo, che deve essere ancora formalizzato e che porterà successivamente alla richiesta di una variante del tracciato originariamente autorizzato, comporterà reciproche soddisfazioni: La Snam potrà continuare senza ulteriori intoppi l’attività di necessario ammodernamento della rete regionale dell’area, mentre l’azienda Kante potrà considerare raggiunto l’obiettivo di vedere mitigati, per quanto possibile, gli impatti del gasdotto sui propri vigneti. “Ancora un importante risultato nell’ottica dello sviluppo sostenibile che in questo caso trova l’accordo tra necessità di approvvigionamento energetico e tutela dell’ambiente, nello specifico di un’azienda storica e un valore aggiunto per il territorio – ha commentato l’Assessore alle Politiche Ambientali del Friuli Venezia Giulia, Fabio Scoccimarro. “In questo caso – ha continuato – è stato fondamentale il costante confronto instaurato con l’assessore Romita sui temi ambientali e i successivi incontri tra sindaco Pallotta, lo stesso Romita e il collega Pipan assieme a Snam, Kante e gli uffici regionali che seguono l’iter. Non era scontato, ma abbiamo ottenuto il miglior risultato possibile” – ha concluso. “Grande soddisfazione per un obiettivo raggiunto con il solito nostro metodo di lavoro, dialogo con le istituzioni e in questo caso con chi ci ha permesso di raggiungere grandi riconoscimenti come città del vino e cioè i nostri vitivinicoltori – ha dichiarato il Sindaco di Duino-Aurisina, Daniela Pallotta. “Il nostro comune è già troppo vessato dai passaggi di ogni corridoio tecnologico senza le deguate compensazioni per il territorio: grazie alla Regione per averci ascoltato” – ha concluso.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore