30.7 C
Trieste
venerdì, 1 Luglio 2022

Trilaterale Alto Adriatico, Di Maio dialoga con la Slovenia e la Croazia

05.04.2022 – 07.01 – Il flusso migratorio dall’Ucraina, la “solita” Rotta Balcanica; e poi il traffico criminale d’armi, di droga, di esseri umani caratteristico delle aree di confine, di passaggio. Si è parlato di collaborazione transfrontaliera nell’ambito della sicurezza durante la Trilaterale Alto Adriatico svoltasi ieri a Zagabria, con protagonisti i ministri degli esteri rispettivamente di Italia, Slovenia e Croazia. Si tratta della terza trilaterale di questo genere che si svolge dal 2020; l’ultimo appuntamento era avvenuto a Brdo, in Slovenia.
Il ministro Luigi Di Maio si mantiene ottimista, afferma che “Lo scorso anno ci eravamo dati obiettivi precisi, e mi sento di dire che i risultati raggiunti finora sono molto positivi”.
Nell’occasione della Trilaterale i tre governi hanno individuato ulteriori aree di cooperazione, specie nell’ambito della sicurezza. Ma non è mancato il richiamo alla protezione dell’ambiente, con particolare riferimento al mar Adriatico. Di Maio nell’occasione ha riaffermato la necessità di far entrare nell’Unione Europea Albania e Macedonia del nord, affermando che “se l’UE vuole davvero essere un player globale è fondamentale completare la costruzione della comune casa europea con l’ingresso di tutti i Paesi balcanici”.
Marginale alla trilaterale, ma centralissimo nel discorso attuale, Di Maio rispondendo a una domanda dell’ANSA ha dichiarato che “L’Italia non porrà veti su sanzioni al gas russo” specie dopo le atrocità di Bucha.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore