24.6 C
Trieste
lunedì, 4 Luglio 2022

Trieste, il “Pedocin” si rifà il look per l’imminente stagione balneare 2022

07.04.2022 – 11:45 – Si è tenuta questa mattina presso l’area femminile dello storico bagno cittadino “La Lanterna”, noto ai più con il nome di “Pedocin”, a Trieste, la conferenza stampa di presentazione della stagione balneare 2022. All’evento hanno preso parte l’Assessore ai Lavori Pubblici con delega alle Politiche del Patrimonio Immobiliare del Comune di Trieste, Elisa Lodi, assieme ai tecnici e al personale degli uffici preposti. Nel 2021, il popolare stabilimento era rimasto aperto per tutto l’anno, confermandosi un punto di riferimento per gli amanti del sole e della socialità all’area aperta. L’Assessore ha presentato così la lista di interventi di manutenzione previsti e realizzati dal Municipio per consentire l’avvio della imminente stagione balneare in sicurezza e con la garanzia che ogni aspetto logistico ed organizzativo funzioni a dovere. Tra gli interventi in corso si segnalano i lavori per la sostituzione delle porte dei bagni, le quali sono in via di montaggio, la realizzazione dei nuovi corpi morti in cemento per il fissaggio sul fondo delle nuove panne antinquinamento, la sistemazione delle parti esterne deteriorate, con la demolizione delle parti instabili, la realizzazione del nuovo intonaco e dove necessario piccoli lavori di ritinteggiatura. Inoltre, è stata prevista anche la verifica della funzionalità dell’impianto idrico e dei suoi servizi come docce, lavabi, WC, valvole, rubinetti, tubazioni, sifoni con riparazioni ed eventuali sostituzioni. Prevista, poi, la pulizia e il livellamento delle spiaggiette con eventuale conferimento di nuova ghiaia. Sarà poi effettuata la pulizia con idropulitrice delle scale di discesa a mare e della rampa per disabili. Ultima ma non meno importante, l’istallazione di tre tende parasole sulle rispettive strutture destinate ai clienti con difficoltà di deambulazione. Tutti i lavori, ha sottolineato il Comune, saranno ultimati entro il 30 aprile, ad eccezione dei nuovi corpi morti e delle panne, per i quali bisognerà attendere ancora un po’ a causa delle problematiche del presente periodo storico legate all’approvvigionamento delle materie prime.

“Quest’oggi – ha dichiarato l’Assessore Lodi – abbiamo presentato la stagione balneare 2022 del bagno “Alla Lanterna”, uno stabilimento dall’alto valore storico per la nostra città, unico nel suo genere, e, in quanto tale, deve essere valorizzato e manutenuto. Senza considerare che, come ogni anno, prima dell’avvio della nuova stagione estiva deve essere eseguita tutta una serie di interventi per rendere tale inpianto sicuro ed accessibile anche ai clienti portatori di disabilità”.

“Da quest’anno, – ha ricordato l’Assessore – avvieremo in questo stabilimento anche un servizio di steward, il quale svolgerà servizio di accoglienza, portierato e di gestione dell’afflusso dei bagnanti. Inoltre, abbiamo effettuato alcuni importanti acquisti come le nuove porte dei bagni (circa 8.000 euro) e due nuovi pattini di salvamento (dei quali uno verrà collocato al “Pedocin” uno ai Topolini di Barcola, ndr) dal valore di circa 5.000 euro. Inoltre, – ha concluso Lodi – per quanto riguarda i lavori pubblici, grazie al cosiddetto “Contratto Edison”, il Comune riesce ad effettuare la manutenzione ordinaria di tutti i suoi edifici pubblici quindi anche dei bagni. Attualmente abbiamo in corso una serie di lavori manutentivi che dovrebbero terminare entro la fine di Aprile come la necessara installazione della panne marine antinquinamento; le stesse, nuove, acquistate all’avvio della scorsa stagione”.

 

Fino al 30 aprile l’ingresso al “Pedocin” sarà gratuito, con orario di apertura al pubblico dalle ore 09.00 alle ore 17.00, tutti i giorni feriali, domeniche e festivi. A partire da maggio, poi, scatterà l’ingresso con biglietto, il quale, come negli scorsi anni, resterà contenuto al valore di 1 euro e non saranno, come già avvenuto nella passata stagione, previsti abbonamenti mensili e stagionali. La stagione estiva partirà da metà maggio. Dal 15 al 31 maggio l’orario di apertura al pubblico sarà dalle ore 08.00 alle ore 18.30; dal primo giugno al 15 settembre, invece, dalle ore 07.30 alle ore 19.30 e, infine, dal 16 al 30 settembre dalle ore 08.00 alle ore 18.30, tutti i giomi sia feriali che festivi. Per tutto il mese di ottobre, poi, l’ingresso ritornerà libero con apertura nei giorni feriali dalle ore 09.00 alle ore 17.00, chiuso domeniche e festivi. Dal primo novembre al 31 dicembre, lo stabilimento sarà aperto dalle ore 09.00 alle ore 16:00, chiuso domeniche e giorni festivi. In considerazione delle disposizioni in materia di distanziamento sociale, lo stabilimento il “Pedocin” metterà giornalmente a disposizione 375 posti nell’area femminile, (1500 i metri quadrati) e 175 posti sul lato maschile (700 metri quadrati).
spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore