22.6 C
Trieste
sabato, 2 Luglio 2022

Spazio… relazione: i sette segnali della crisi di coppia

30.04.2022 – 09.30 – Ogni relazione, di breve o di lunga durata è caratterizzata da alti e bassi, da oscillazioni della soddisfazione e della felicità di uno o entrambi i partner. Anche se siete molto legati, o se nel passato tutto è filato liscio, non ci sarà mai una relazione senza momenti difficili, come non esiste un cielo senza nuvole. Questi passaggi sono naturali e non sono nulla di cui preoccuparsi, alle volte possono evidenziare una disconnessione temporanea più profonda tra voi. Risulta fondamentale capire la differenza tra una brutta giornata, una settimana impegnativa e un cambiamento a lungo termine. Le giornate difficili possono causare un tono dell’umore rabbioso, che permea anche la serata in famiglia, ma se questa situazione si protrae per settimane o mesi e sentite che non siete in sincronia, è un segnale che la relazione è in crisi. Quando succede questo è necessario riflettere e capire se volete sistemare le cose e rimanere insieme, o se è meglio chiudere la relazione e andare avanti. È una scelta impegnativa e che richiede tempo, iniziate a porre l’attenzione sui segnali seguenti che segnalano una relazione in difficoltà.

Assenza di contatto fisico
Succede che per brevi periodi non ci sia attività sessuale nella coppia, oppure è molto rara a causa impegni o stanchezza di uno di entrambi i partner, se questo diventa la normalità e si protrae per settimane o mesi, inizia ad essere un problema. Quando la passione decresce e il sesso di conseguenza, è un segnale che il vostro partner non si sente connesso con voi. Come si risolve questo problema? Anche se può sembrare poco romantico è necessario riservare del tempo per gli incontri intimi. Anche se non siete dell’umore giusto, è importante rimanere fisicamente connessi con il partner. Questo non significa fare sesso quando non siete pronti, ma significa parlare del perché le cose sono cambiate. Rendere l’intimità una priorità può aiutare a mantenere viva la scintilla nella vostra relazione.

Non passare tempo insieme
In una relazione stabile, entrambi i partner hanno il desiderio di passare del tempo insieme. Questo non significa che dover trascorrere ogni momento possibile assieme, ma essere entusiasti del tempo condiviso. Quando non si trova lo spazio, per uscire assieme, quando ci sono sempre altri impegni, è segno che la vostra relazione non è una priorità.

Avere solo conversazioni superficiali
Se manca la capacità di parlare di vulnerabilità e delle proprie insicurezze, come eravate abituati a fare, significa che uno o entrambi si stanno allontanando emotivamente. Forse avete notato che voi o il vostro partner, vi chiudete ogni volta che vengono tirati fuori argomenti importanti (sul futuro, sui conflitti della relazione, o sul legame di coppia). Quando i dialoghi, un tempo molto scorrevoli, terminano con risposte brusche, con monosillabi, è un segnale che le cose non stanno andando bene. Se smettete di essere l’uno il confidente dell’altro, significa che il legame sta diventando evanescente.

Litigare… molto
I litigi sono normali e comune in ogni relazione che abbia superato prima fase, ci sono però delle grosse differenze tra il conflitto sano e quello tossico. Quando una coppia litiga, e mostra disprezzo, ostruzionismo, critiche e atteggiamento difensivo, emergono i quattro cavalieri dell’apocalisse e le probabilità di vivere una relazione intima e amorevole diminuiscono, per rimanere insieme, c’è bisogno di affrontare le cause alla radice di questi litigi e superarli.

Non fidarsi come prima
La fiducia può essere stata compromessa da un episodio specifico oppure può diminuire gradualmente, di pari passo con il degrado della comunicazione, non più spontanea come tempo. In entrambi i casi, se la mancanza del partner incrementa il vostro livello di stress, o se provate gelosia quando esce con gli amici, sono segnali di una mancanza di fiducia. In questo caso è utile e necessario consultare un terapeuta di coppia, che può aiutarvi a ritrovare il dialogo ed esplorare i motivi di convergenza e di divergenza, così come vi può insegnare a guarire le ferite, per essere in grado di sostenere la relazione. Grazie a un aiuto qualificato, potete lavorare assieme per modificare i sentimenti negativi e iniziare a guarire.

Prendere decisioni importanti senza discuterne
Se non vi coinvolgete nelle scelte di vita importanti, nelle decisioni fondamentali, se non discutete di questi aspetti è un segnale che la vostra connessione sta degenerando. Se prendete degli impegni lavorativi che influenzano la vita di entrambi o decidete di fare dei fine settimana da soli, senza prima parlarne con il partner, questo significa che l’attenzione e l’importanza che date alla relazione e all’altra persona è minima, e questi sono tentativi inconsci di allontanarsi dal partner. Anche se ognuno ha i propri impegni, come è giusto che sia, è importante informare l’altro quando state pensando a un grande cambiamento.

Vi sfogate spesso con gli amici sulla relazione
Quando lo sfogo con vostri amici sui problemi della relazione è per voi una boccata d’aria, quando parlare di cosa non funziona nel vostro rapporto è diventata una valvola di sfogo necessaria e irrinunciabile, significa che lo stress associato alla relazione è diventato troppo alto. Gli amici sono importanti per parlare delle proprie difficoltà, se invece la lamentela è costante significa che lo spazio relazionale è compromesso. Sfogarsi costantemente con gli amici sul partner è un modo per cercare una convalida, una conferma che c’è qualcosa che non va tra di voi. È difficile ammettere che c’è un problema a voi stessi, o non siete pronti a farlo e parlarne con gli amici è un modo per ovviare a questo problema.

Se avete trovato più di uno di questi segnali, è necessario fare un passo indietro e pensare a cosa volete dalla vostra relazione. Se è una relazione stabile e volete impegnarvi a far funzionare le cose è consigliabile una terapia di coppia che può aiutarvi a risolvere le difficoltà, in modo utile e produttivo. Potete invece decidere che è meglio interrompere il rapporto, a volte terminare una relazione è la cosa migliore che potete fare per la vostra felicità, e un aiuto qualificato può aiutare a superare il lutto della chiusura. Qualunque cosa voi decidiate, sappiate che meritate di avere un amore che vi faccia sentire supportati, che il partner si prenda cura di voi, che abbia spazio per regalare sé stesso a voi.

Se queste parole vi hanno aiutato, e pensate possano essere utili a qualcuno scrivete pure le vostre domande, riflessioni, pensieri, esperienze in relazione che saranno trattate in forma anonima via mail a [email protected] o via WhatsApp al 3921805011 o come messaggio su Facebook a Psicologo Trieste e ti risponderò con gioia, la tua esperienza può essere spunto di crescita e riflessione anche per altri lettori.

[Il dott. Marco Folla è psicologo clinico di adulti, coppie, adolescenti e bambini. Si dedica ad ambiti quali terapia di coppia, problemi di ansia, depressione, dei disturbi alimentari, anche maschili. Traduce libri di psicologia dall’inglese, è certificato analista transazionale, formato in Training Autogeno e in corsi di crescita personale e di miglioramento psicofisico. Ha ottenuto il diploma di secondo livello nella terapia di coppia con il metodo Gottman, in Emi therapy (protocollo di riprogrammazione dei movimenti oculari in accordo con la terapia somatica), sul rischio suicidario. Tiene corsi sulla mindful eating.] 

 

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore