22.1 C
Trieste
domenica, 2 Ottobre 2022

Pallanuoto, sfida durissima…all’Orizzonte per Trieste

08.04.2022 – Ultima giornata di regular season, per la Serie A1 femminile di pallanuoto, che si giocherà domani (sabato 9 aprile) e che porrà le orchette di fronte alla proibitiva trasferta ai piedi dell’Etna per affrontare, alla piscina “Francesco Scuderi” di Catania, la temibile Ekipe Orizzonte, attualmente seconda in classifica e tra le più accreditate contendenti per la vittoria del titolo ai playoff. La sfida tra Orizzonte e Trieste avrà inizio alle 15 e a trasmetterla in diretta streaming sarà la stessa società catanese tramite la propria pagina Facebook. Direttori di gara saranno i signori Schiavo e Tomeo.

Non ha certo bisogno di presentazioni, L’Ekipe: l’Orizzonte Catania è la società più titolata della pallanuoto italiana al femminile e nel 2021 ha conquistato il suo ventunesimo campionato battendo in finale l’altrettanto quotato Padova. La squadra etnea, nella prima parte di stagione, ha certamente affrontato diverse difficoltà soprattutto a causa del Covid, che l’ha costretta al rinvio di diverse partite nel corso della stagione e, in altri casi, a impiegare anche ragazze delle giovanili, senza però mai sfigurare. E adesso che i problemi sembrano essere passati, la squadra etnea ha ripreso a marciare spedita, riprendendosi il secondo posto insieme al Padova (che ha però una partita in meno). Quella tra Orizzonte e Trieste sarà una partita speciale per diverse giocatrici: tra le fila etnee militano infatti (tra le tante campionesse) anche le ex alabardate Gant e Bettini, che hanno sposato la causa Orizzonte la scorsa estate, mentre il percorso inverso l’ha fatto invece l’attuale orchetta Santapaola, che ha comunque saputo imporsi a Trieste.

Non sarà certo una partita facile, per le orchette: di fronte, infatti, c’è una corazzata come L’Ekipe Orizzonte, contro cui ipotizzare di fare punti è praticamente utopia. In più, il Trieste è reduce dalla batosta di Bogliasco, dove la rete in extremis di Carpaneto ha sancito il sorpasso in classifica della squadra ligure ai danni delle orchette che, a meno di clamorose sorprese a Catania, significherà anche qualificazione ai playoff per il Bogliasco, con Trieste costretta a giocarsi la permanenza nella massima categoria nei playout contro la Vela Ancona, ultima in classifica. “Siamo ancora scosse, il morale è basso – ammette alla vigilia della trasferta sicula l’allenatrice alabardata Ilaria Colautti – abbiamo incassato una batosta e per risalire la china dal punto di vista mentale servirà un po’ di tempo. Però adesso incombe un’altra trasferta, sappiamo che fare risultato a Catania è difficilissimo, proveremo comunque a ben figurare”. Il passato è passato e non si può tornare indietro: dalla batosta ligure, però, si può ripartire e fare in modo da arrivare ai playout al massimo della condizione. Già la sfida contro  l’Orizzonte, in tal senso, sarà un ottimo banco di preparazione. “Chiaramente recriminare è inutile, dobbiamo voltare pagina e guardare avanti. Sì, siamo andate ad un passo dai play-off e adesso ci ritroviamo in lotta per la salvezza, però non dobbiamo abbatterci. Lavoreremo forte in allenamento per farci trovare al meglio della condizione tra un mese” conclude Colautti.
[E.R.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore