14.5 C
Trieste
giovedì, 29 Settembre 2022

Pallamano, Trieste scatta verso la salvezza, sconfitto il Rubiera 26-17

09.04.2022 – Si avvicina a grandi passi la salvezza della Pallamano Trieste. Gli alabardati, infatti, battono la Secchia Rubiera 26-17 e, complice la sconfitta dello Sparer Eppan, allungano sulla quartultima, lontana ora 4 punti, quando al termine del campionato mancano appena tre giornate. La matematica, insomma, non c’è ancora, ma potrebbe essere solo questione di tempo, più precisamente due settimane: nel prossimo turno, infatti, gli alabardati potrebbero già festeggiare la salvezza anticipata battendo in trasferta il Carpi (risultato, comunque, non semplice), mentre lo Sparer Eppan, per continuare a sperare di non dover giocare i playout dovrà necessariamente far punti a Conversano: impresa, ça va sans dire, tutt’altro che facile.

TRIESTE-SECCHIA RUBIERA 26-17: LA CRONACA
Come spesso si è notato in questo campionato, la Pallamano Trieste ha una buona organizzazione difensiva, peccando piuttosto in avanti. La partita contro la Secchia Rubiera non fa eccezione: in avvio, infatti, gli alabardati si mantengono solidi dietro, ma faticano avanti. Dopo una fase in cui gli ospiti sono avanti nel punteggio, al 10′ arriva il sorpasso del Trieste, che porta il nome di Stojanovic, ma gli alabardati sprecano sbagliando due rigori. A prendere la squadra in mano sono allora il portiere Zoppetti con le sue parate e Visintin e Bratkovic in fase offensiva, che riescono comunque a portare l’inerzia dalla parte del Trieste, aiutata anche da alcune situazioni (come la doppia superiorità numerica proprio nel momento in cui il Rubiera sembrava risvegliarsi) che le permettono di spingersi fino al 12-6 del 23′, prima di un piccolo calo nel finale di tempo che permette alla formazione ospite di accorciare per il 13-9 di metà partita.
In avvio di ripresa, Trieste è bruciante e piazza un bel parziale di 3-0 nel giro di 3′, che spegne di fatto il Rubiera, nonostante il tentativo di Galluccio di raddrizzare la sua squadra con un timeout. Gli alabardati ora volano, con Zoppetti, Aldini e Stojanovic che prendono per mano la squadra e la guidano verso la vittoria. Dall’altra parte, la reazione arriva solo dall’ex di turno, Pagano, che non può però fare miracoli, compici anche le solite prodezze di Zoppetti a negare qualsiasi tentativo verso la propria porta. Trieste entra nel finale di partita gestendola con calma e serenità, il Rubiera deve rassegnarsi. Gli alabardati vincono 26-17 e allontanano il rischio playout: per la certezza della permanenza in massima serie senza passare dalla post-season manca ora solo l’aritmetica. Ma anche quella potrebbe arrivare molto presto.

TRIESTE-SECCHIA RUBIERA 26-17: IL TABELLINO
Trieste-Secchia Rubiera: 26-17 (13-9).
Trieste: Zoppetti, Fasanelli, J. Radojkovic 4, Aldini 4, Hrovatin 1, Mazzarol, Pernic 2, Urbaz, Di Nardo, Parisato, Del Frari, Stojanovic 9, Visintin 2, Nait, Sandrin, Bratkovic 4. Allenatore: F. Radojkovic.
Secchia Rubiera: Rivi, Voliuvach, Salati, D. Bartoli, Benci, Bortolotti 2, Vaversakovs 6 Santilli 2, Barbieri, Oleari, Cavina, R. Bartoli 4, Bonassi, Pagano 2, Patroncini 1. Allenatore: Galluccio.
Arbitri: Zancanella e Testa.
[E.R.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore