24 C
Trieste
venerdì, 1 Luglio 2022

Largo all’elettrico, Friuli Venezia Giulia vuole sostituire il parco veicoli della PA

13.04.2022 – 07.01 – Il Friuli Venezia Giulia sarà la prima regione in Italia a sostituire il parco veicoli della pubblica amministrazione con mezzi elettrici: mezzo migliaio tra auto e locomotori vari (577), della tipologia Bev (Battery Electric Vehicles), a noleggio per circa quattro anni (60 mesi), alimentati da 124 nuove colonnine per la ricarica e 76 wallbox, finanziati da un’iniziale tranche di 20,5 milioni direttamente procacciati dalla Regione stessa, attraverso un coordinamento con l’Unione Europea e la Trieste scientifica, in primis Area Science Park.
Il progetto, denominato Noemix, nasce nel 2017, ma solo ieri ne è stato ufficialmente presentato il bando, rivolto alle imprese capaci di offrire il servizio di car sharing appena delineato. Un impegno ingente, il quale tuttavia non trascura secondo l’amministrazione regionale “la partecipazione delle piccole e medie imprese”.
Una volta realizzato in Friuli Venezia Giulia, secondo l’esponente della Giunta, il progetto sarà proposto ad altre regioni italiane e paesi europei, dove potrà essere replicato.
Gli enti pubblici destinatari del servizio di mobilità Noemix, che recentemente hanno firmato la convenzione per la partecipazione al progetto sono i Comuni di Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste, le aziende sanitarie (Asugi, Asufc, Asfo), il Burlo di Trieste, l’Area Science Park, l’Aeroporto Friuli Venezia Giulia, l’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale, il Consorzio di bonifica della Pianura friulana, l’Arpa Fvg, l’Ardis e le Università di Trieste e di Udine.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore