12.7 C
Trieste
lunedì, 5 Dicembre 2022

Contro la Giana non si può sbagliare, ma la Triestina è ridotta all’osso

15.04.2022 – Da una parte una squadra alla disperata ricerca di punti per evitare l’ultimo posto e la retrocessione diretta, dall’altra un gruppo che nonostante le difficoltà sembra aver ripreso negli ultimi tempi la marcia giusta e che punta al quinto posto, che le garantirebbe l’accesso ai playoff dal secondo turno della prima fase. Giana Erminio-Triestina, partita della trentasettesima giornata di campionato in programma domani (sabato 16 aprile) alle 14,30 allo stadio Comunale “Città di Gorgonzola”, vale tantissimo per entrambe le formazioni, che con un passo falso potrebbero perdere definitivamente il treno per i rispettivi traguardi. A Gorgonzola, a fischiare sul terreno di gioco, sarà il signor Fontani di Siena, che conterà sull’aiuto degli assistenti Parisi di Bari e Pazzini di Prato, mentre D’Ambrosio Giordano di Collegno sarà il quarto ufficiale.

La squadra biancazzurra, ultima in classifica con 30 punti insieme al Legnago, ha attraversato una stagione complicatissima. Passata a novembre dalle mani di Oscar Brevi a quelle di Matteo Contini, la Giana Erminio ha sempre vissuto la stagione nei bassifondi della classifica, raccogliendo pochissimo sia in casa (dove ha comunque totalizzato 18 dei 30 punti messi a referto in stagione) che fuori. Nel corso della stagione, peraltro, la Giana ha vinto solo 5 volte, ma in quelle occasioni ha battuto avversarie come Juventus U23, Albinoleffe e FeralpiSalò. Eppure, la rosa dei prossimi avversari della Triestina non è proprio da buttare: dal portiere Zanellato passando al giovane difensore Pirola, fino al talento di Tremolada, per non dimenticare l’esperienza in mezzo al campo di Cazzola. Certo, come nell’Unione, anche la Giana ha accusato diversi problemi di carattere fisico nel corso della stagione, che da soli non bastano però a giustificare un rendimento negativo per tutta la stagione. Domani, saranno due gli assenti per squalifica: Pirola e Corti.

Due gli squalificati con cui dovrà fare i conti anche Cristian Bucchi: contro la Giana Erminio, la Triestina dovrà infatti fare a meno di Crimi e Sarno, incappati nello stop da parte del Giudice Sportivo dopo le ammonizioni ricevute contro la Pro Patria. Come da prassi di questo sciagurato anno, la Triestina dovrà però fare a meno anche di tanti altri giocatori. Agli indisponibili di lunga data si aggiungerà probabilmente anche Lopez, che convive da tempo con problemi al ginocchio che, però, nella settimana appena trascorsa, si sono aggravato, impedendogli di allenarsi con il gruppo a Visogliano, dove la società ha recentemente spostato gli allenamenti. De Luca, Negro, Litteri e Ala-Myllymaki potrebbero partire con la squadra, ma anch’essi non sono nelle condizioni di giocare e potrebbero essere al massimo portati in panchina per fare numero. Nulla da fare, invece, per tutti gli altri. Si va dunque verso il solito undici obbligato: Rapisarda insieme a Volta e Ligi in difesa, con Galazzi a tutta fascia sulla sinistra. StClair, Calvano, Procaccio (diffidato) e Iotti a centrocampo e in avanti Trotta con Petrella.
[E.R.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore