29.7 C
Trieste
lunedì, 8 Agosto 2022

“Music City”, la musica sbarca nel Metaverso con un progetto tutto italiano

16.03.2022 – 12.20 – Dopo due anni di pandemia e di restrizioni e di artisti lontani dai palchi da concerto, il settore della musica sta cercando di darsi una scossa e, per farlo, ha deciso di ricorrere al virtuale; più nello specifico approdando nell’ancora inesplorato mondo del metaverso. E’ nato così il progetto “Music City”. Tra gli artisti già sbarcati sugli NFT, “Non Fungible Token”, il cantautore John Legend, il rapper Snoop Dogg, e la band britannica Kings of Leon, solo per citarne alcuni. Un modo, quest’ultimo, per vendere le proprie produzioni artistiche tramite moneta virtuale, premiando i fan con esperienze personalizzate. Le case discografiche, dal loro canto, osservano il fenomeno con grande interesse, cercando di stare al passo con l’evoluzione dei tempi. Dopo Warner, anche Sony e Universal Music hanno lanciato produzioni e token, siglando accordi con le più avanguardistiche società di avatar.  Il progetto “Music City”, 100% Made in Italy, è stato progettato nell’ecosistema per l’innovazione dell’incubatore Next Heroes, con la Velvet Media di Castelfranco Veneto alla direzione del marketing e la partecipazione di AnotheReality allo sviluppo tecnico. Il primo metaverso dedicato al mondo della musica e dei concerti “dal vivo” intende far riprendere il settore da una situazione di crisi stagnante hanno fatto sapere gli operatori di Next Heroes; inoltre, sarà un incentivo alla partecipazione ad eventi e novità del mondo musicale in assoluto senza precedenti.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore