24 C
Trieste
venerdì, 1 Luglio 2022

La Città ritorna a fiorire, al via il 19 marzo la 21a edizione di “Trieste in Fiore”

16.06.2022 – 11:00 – Si è tenuta questa mattina presso la Sala Giunta del Palazzo Municipale di Trieste, la conferenza stampa di presentazione di “Trieste in Fiore”, tradizionale mostra mercato florovivaistica del Capoluogo Giuliano promossa da Assofioritalia e coorganizzata dal Comune di Trieste. Quest’anno, l’evento, giunto alla sua 21a edizione, sarà aperto al pubblico da sabato 19 a domenica 27 marzo con orario dalle ore 09:00 alle ore 20:00 ed ingresso libero poichè avrà luogo tra la Piazza Ponterosso e la Piazza Sant’Antonio Nuovo, passando per Via Paganini, Via Santa Caterina e la Via Ponchielli. Al tavolo odierno hanno preso parte il Vicesindaco, Serena Tonel, il Presidente di Assofioritalia, Alessandro Muzina e l’organizzatore logistico, Vincenzo Rovinelli. La mostra mercato florovivaistica che ha come protagonista il suo simbolo per eccellenza, il fiore, ritorna quest’anno forte del successo delle edizioni precedenti, aspettando tra i suoi stand (più di 20 da diverse regioni italiane, ndr) i numerosi triestini che non hanno mai mancato di dimostrare il proprio interesse per l’evento ma anche i diversi visitatori d’oltre confine provenienti da Austria, Slovenia e Croazia. Oltre ai fiori, alle essenze e ai prodotti d’erboristeria, a “Trieste in Fiore” sarà possibile reperire anche attrezzature per il giardinaggio, arredo da giardino e oggettistica a tema. Inoltre, gli operatori sul posto saranno a disposizione della clientela per elargire consigli e informazioni sulla cura delle piante e la salvaguardia della natura, nel corso di una serie di iniziative divulgative collaterali. Ultima, ma non meno importante, l’allestimento di una sezione dedicata ai prodotti alimentari come ad esempio le spezie e gli oli d’oliva.

“Con questo evento – ha dichiarato il Vicesindaco – la Città di Trieste compierà un ulteriore piccolo passo verso il ritorno alla normalità. Purtroppo, sempre a causa delle normative anticovid attualmente in vigore non possiamo svolgere la manifestazione nella sua storica sede del Viale XX Settembre ma bensì nella Piazza Sant’Antonio e nelle sue zone limitrofe, fino al Ponterosso, dopo aver trovato la quadra per l’organizzazione assieme ai negozianti delle vie limitrofe. Per questo motivo desidero ringraziare gli uffici comunali che si sono impegnati affinchè tutto ciò fosse realizzabile e che tutti potessero operare nel migliore dei modi” – ha concluso Tonel.

“Rispetto alle passate e regolari edizioni, – ha asserito il numero uno di Assofioritalia – quest’anno il numero degli stand sarà ridotto del 50% ma abbiamo saputo coinvolgere un gran numero di aziende agricole le quali venderanno sul posto i loro prodotti; aziende rappresentate da persone provenienti da molte regioni italiane come Veneto, Piemonte, Liguria ma anche dal Meridione, con le quali negli anni abbiamo stretto anche rapporti di amicizia in grado di farle venire a Trieste con grande piacere. Sia per i cittadini, sia per i turisti che ogni anno vengono a visitare la fiera, “Trieste in Fiore” rappresenta un momento di colore ma anche un luogo di ritrovo per discutere di fiori, piante e giardinaggio, tra intenditori ed appassionati”.

“Alla mostra mercato sarà possibile repererire, agrumi della Sicilia, rose della Liguria, piante aromatiche, i cactus del Lago Maggiore, ma anche le nuove fioriture della primavera e le spezie”.

“In base a quanto accaduto a livello sociale negli scorsi anni, il nostro settore ha purtroppo registrato grandissime difficoltà. Come si è visto nei media, milioni di piante sono state macinate e gettate via. Eventi come “Trieste in Fiore” non possono fare altro che rappresentare un nuovo punto di partenza” – ha concluso Muzina.

 

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore