27.7 C
Trieste
mercoledì, 29 Giugno 2022

Aldi, i lavoratori in sciopero per il licenziamento del delegato sindacale

19.03.2022 – 12.33 – Una lettera di licenziamento “pretestuosa e discriminatoria”, oltretutto “sproporzionata rispetto al fatto” in questione, quella consegnata a uno dei dipendenti dall’azienda Aldi srl. Una procedura errata è bastata per lasciare a casa “per giusta causa” Giovanni Manca, delegato sindacale della Filcams Cgil. Il presidio davanti al punto vendita di via del Coroneo organizzato dalla sigla ha visto un’ottantina di partecipanti a Trieste, lo sciopero è stato proclamato a livello regionale e i supermercati di Ronchi dei Legionari e di Manzano oggi sono rimasti chiusi. Lo fa sapere Andrea De Luca, segretario della Filcams Cgil di Trieste. Il punto vendita triestino ha tenuto aperto ma “c’è pochissimo personale e una sola cassa aperta. Una buona adesione” spiega soddisfatto De Luca. “Noi, lo chiediamo nuovamente – mette in chiaro il segretario – vogliamo la revoca del licenziamento”. Si tratta dell’ultima goccia per i sindacati: “le condizioni di lavoro – denunciano – all’interno dei punti vendita stanno diventando insostenibili: dall’inizio dell’anno una decina di persone ha rassegnato le dimissioni a causa di ritmi di lavoro richiesti, c’è mancanza di personale, contrattualmente vengono prese decisioni unilaterali”. Problemi radicati, che non riguardano solamente questo ultimo episodio, ma che, con il licenziamento del delegato sindacale, hanno sancito una rottura tra i dipendenti e l’azienda stessa.

mb.r

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore