20.8 C
Trieste
sabato, 13 Agosto 2022

Legge di Bilancio 2022: cosa cambia nelle bollette di energia e gas?

02.02.2022 – 11.30 – A causa dei continui e vertiginosi aumenti dei prezzi di energia e gas (che hanno raggiunto i massimi storici), il Governo ha deciso di prendere dei provvedimenti per cercare di contenere il peso delle bollette. Tali provvedimenti li troviamo all’interno della Legge di Bilancio 2022, vediamo quindi i dettagli e cerchiamo di capire come impatteranno sulle nostre bollette.
Legge di Bilancio 2022: nella nuova Legge di Bilancio, sono previsti dei tagli sui costi di determinate voci in bolletta. Tagli, che serviranno a calmierare gli aumenti vertiginosi che il mercato ci sta imponendo. Il Governo, come già fatto in modo similare e analogo nel 2021 ha previsto di intervenire per il primo trimestre del 2022 (gennaio, febbraio, marzo), con i seguenti tagli:

  • Annullamento degli Oneri Generali di Sistema sulle bollette di energia (componenti Asos e Arim), per gli utenti domestici (sia residenti che non residenti) e utenti business.
  • Riduzione degli Oneri di Sistema (a 0,0263€/smc) e riduzione dell’IVA al 5% sulle bollette Gas, sia per gli utenti domestici che utenti business.
  • Potenziamento del Bonus Sociale per gli utenti domestici economicamente svantaggiati. 
  • Possibilità, nel primo quadrimestre (gennaio, febbraio, marzo, aprile), per gli utenti domestici di poter rateizzare le bollette in caso di inadempimento nel pagamento.

Ovviamente il peso di questi tagli, non ha lo stesso valore per tutti. Infatti, chi nel 2021 ha approfittato di contratti a prezzo fisso, grazie a questi interventi percepirà un discreto risparmio sia sulle bollette dell’energia che su quelle del gas. Per tutti coloro che invece, o si trovano in maggior tutela o hanno un’offerta a prezzo variabile, l’aumento percepito sarà minimo e non dovrebbe gravare troppo sui bilanci di fine mese.
Rateizzazione delle Bollette: questo provvedimento, parecchio discusso soprattutto tra gli addetti ai lavori, permetterà solo ai clienti domestici di poter rateizzare le proprie bollette dei primi 4 mesi del 2022.
Come fare richiesta: la Delibera ARERA 636/2021/R/com prevede che nel periodo che va dal 01 gennaio 2022 fino al 30 aprile 2022, se un cliente domestico non paga la bolletta di energia e/o gas, il fornitore, ha l’obbligo di inserire all’interno del sollecito la comunicazione in cui si da la possibilità di poter rateizzare gli importi.
Nella comunicazione sarà specificato qual è il termine ultimo nel quale il cliente ha diritto a contattare il proprio fornitore per chiedere la rateizzazione delle bollette insolute e conoscere la modalità di adesione.
È fondamentale ricordare che la rateizzazione non viene concessa automaticamente a seguito dell’insoluto, ma ci deve essere la manifestazione espressa del cliente!
Nel caso in cui, una volta concessa la rateizzazione, il cliente non paga una o più rate, si applicano subito le procedure per la sospensione della fornitura, seguendo i dettami della normativa vigente.
Cosa succede alla fine del primo trimestre del 2022? Difficile fare previsioni del genere. Al momento possiamo solo sperare che il Governo riesca a prolungare i finanziamenti e continuare con i tagli che abbiamo visto sopra, ma siamo ben consapevoli del fatto che sono solo dei palliativi temporanei.
L’unico consiglio che possiamo dare oggi è quello di intervenire sull’efficientamento energetico eliminando gli sprechi e riducendo il più possibile i consumi.

[Manuel Flaugnacco]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore