20.6 C
Trieste
venerdì, 30 Settembre 2022

10 febbraio, Giorno del Ricordo: il programma degli eventi

10.02.2022 – 10.30 – Una cerimonia su invito alla quale partecipano le Istituzioni locali, rappresentanti delle autorità civili, militari e religiose. La solenne cerimonia alla Foiba di Basovizza anche quest’anno si svolgerà senza pubblico, nel rispetto delle vigenti misure previste dall’emergenza pandemica. L’evento sarà comunque trasmesso in diretta dal canale social Facebook del Comune e dall’emittente televisiva Telequattro.
La giornata è iniziata con la deposizione di corone alla Foiba n.149 di Monrupino alle ore 9.30, per proseguire poi, alle ore 10.30, al Sacrario della Foiba di Basovizza.

10Come ogni anno, oltre alla cerimonia ufficiale, verranno proposti tutta una serie di eventi commemorativi e di approfondimento attinenti al Giorno della Memoria. Nel pomeriggio alle ore 15.30, al Cimitero Monumentale di Sant’Anna, si terrà la deposizione della corona d’alloro. Rinnovando una partecipata iniziativa, in ricordo dei Sacerdoti Istriani defunti presso S.Anna al Campo IX dei Sacerdoti. Il Cappellano don Davide Chersicla pronunzierà l’orazione funebre in memoria dei sacerdoti di origine, istriana fiumana e dalmata sepolti nel camposanto o morti in diocesi dagli anni Cinquanta. Ore 16.00 – 17.00, un evento in presenza e diretta RAI – Senato della Repubblica – Roma; per la celebrazione del Giorno del ricordo dell’eccidio delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata. Ore 17.30 a Udine, nella sala Aiace del Comune, il dott. Giorgio Tessarolo, vicepresidente dell’Associazione delle Comunità Istriane, presenterà il proprio volume di poesie “Liriche Istriane”.
Ore 18.30, in Sala Assicurazioni Generali del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, il giornalista Fausto Biloslavo dialogherà con lo scrittore Stefano Zecchi che presenterà la
trasposizione in fumetto del suo romanzo “Una vita per Pola. Storia di una famiglia
istriana”; a seguire “Voci e canti della nostra terra, per non dimenticare” concerto del
Gruppo Vocale Femminile “LeSandrine” diretto dal Maestro Alessandra Esposito.
Subito dopo la proiezione del video “Ricordare, portare al cuore” drammaturgia Marco
Ongaro e Paolo Valerio. Ingresso su invito. Prenotazione al Politeama Rossetti o alla Lega
Nazionale. Ore 18.30, fiaccolata in occasione del Giorno del Ricordo, a cura del Comitato 10 Febbraio, presso il Monumento Nazionale della Foiba di Basovizza.

Sabato 12 febbraio alle ore 18.30, in Piazza della Libertà, una fiaccolata statica, organizzata dall’Associazione Trieste Pro Patria.

Lunedì 14 febbraio, ore 9.30 nella Sala Bazlen presso il Palazzo Gopcevich, via Rossini 4. Un evento riservato agli studenti delle scuole: presentazione del cofanetto “Ricordare per capire”, edito dalla Lega Nazionale con il coordinamento scientifico del prof. Stefano Pilotto (Università degli Studi di Trieste), in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche dell’Educazione e della Famiglia del Comune di Trieste.
Ore 17.00, Casa della Musica in Via dei Capitelli 3, verrà presentato il progetto ESPOES, ovvero un’esposizione multimediale interattiva dedicata alla Storia dell’Esodo e delle Foibe, curata e realizzata dal Circolo Istria che sarà a breve on line. L’evento è proposto sia in presenza che da remoto. Per info: 3409523626.

Martedì 15 febbraio, ore 16.00, un evento on line. In occasione delle manifestazioni cittadine per il Giorno del Ricordo 2022, la Biblioteca Nazionale Marciana, propone nelle sue Sale Monumentali, una conferenza di David Di Paoli Paulovich, Ettore Beggiato, Silvia Zanlorenzi, dal titolo “La tradizione musicale istriana: interazioni e influenze”.
Ore 18.00 sulla piattaforma Zoom. “Saranno riesumate le vittime delle 581 foibe individuate e mappate in Slovenia? Quale il programma delle 600-700 foibe in Croazia? Il silenzio dell’Unione italiana di Fiume”. Condurrà il dibattito Renzo de’ Vidovich (per partecipare al dibattito sarà necessario inviare l’adesione agli organizzatori alla mail [email protected] che provvederanno a inviare il link).

Dal 15 al 19 febbraio, ore 10.30 e ore 12.00, visite guidate alla nuova sistemazione delle
masserizie degli esuli al Magazzino 26, già al Magazzino 18. Ogni giorno ci sarano due turni di visita: ore 10.30 e ore 12.00. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria all’I.R.C.I. (tel. 040/639188, e-mail: [email protected]).

Giovedì 17 febbraio, ore 18.30, alla Chiesa SS. Andrea Apostolo e Rita da Cascia, via Locchi 22, si terrà la Santa Messa in suffragio e ricordo di tutti gli Esuli giuliano-dalmati defunti in esilio. Lunedì 21 febbraio, ore 16.30, Sala Maggiore di Palazzo Tonello, via Silvio Pellico 2, presentazione della riedizione anastatica dell’atlante storico “La Dalmazia”, a cura dell’Unione degli Istriani. Martedì 22 febbraio, ore 9.30 nella Sala Luttazzi del Magazzino 26, si terrà il convegno internazionale “Nelle città della Venezia Giulia. Piani, progetti, fatti urbani (1924-1954)”, promosso dall’I.R.C.I. e dal Comune di Montereale Valcellina. A seguire, i presenti, potranno visitare la nuova sistemazione delle masserizie degli esuli, ora al Magazzino 26. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria all’I.R.C.I. (tel. 040/639188, e-mail: [email protected]).

Mercoledì 23 febbraio, ore 17.00 nella Casa della Musica, Via dei Capitelli 3, verrà presentato un segmento del Seminario sul Ritorno culturale dedicato a Luigi Dallapiccola: cinque video-lezioni ideate e realizzate dal pianista Maestro Giovanni Bellucci intitolate “Il Quaderno musicale di Giovanni Bellucci: da Beethoven a Dallapiccola, cinque appuntamenti con il pianoforte e la sua fenomenologia”. Relatori: Giovanni Bellucci, Rosanna Turcinovich; a cura di: Circolo Istria. Evento proposto sia in presenza che da remoto e visibili in streaming. Per info: 3409523626.
Giovedì 24 febbraio, ore 17.30 presso la Sala Bazlen del Palazzo Gopcevich, via Rossini 4, il giornalista Fausto Biloslavo presenterà il volume “Abisso Socialista” di Gabriella Chmet, Luglio Editore. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Lunedì 28 febbraio, ore 17.00 nella Sala Luttazzi al Magazzino 26, “Arsia 28 febbraio 1940, ore 4 circa: la più grande tragedia mineraria italiana”. Di Francesco Fait e Serenade de Ensamble, in collaborazione con ANVGD. Con commento storico e display di filmati d’epoca. Giovedì 3 marzo, ore 16.30, Sala Maggiore di Palazzo Tonello, via Silvio Pellico 2, presentazione della riedizione anastatica del volume, datato 1947, “Tito senza
maschera”, a cura dell’Unione Istriani. Lunedì 7 marzo, ore 16.30, Sala Maggiore di Palazzo Tonello, via Silvio Pellico 2, presentazione del volume dedicato agli studenti di Trieste “La città raccontata ai ragazzi”, a cura dell’Unione Istriani.

Mercoledì 16 marzo, ore 9.30, Sala Luttazzi al Magazzino 26, appuntamento riservato agli studenti delle scuole: incontro con le scuole e presentazione del cofanetto “Ricordare per capire”, edito dalla Lega Nazionale con il coordinamento scientifico del prof. Stefano Pilotto (Università degli Studi di Trieste), nell’ambito del progetto “Le radici del Ricordo”, promosso in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche dell’Educazione e della Famiglia del Comune di Trieste. Lunedì 21 marzo, ore 16.30 alla Sala Maggiore di Palazzo Tonello, via Silvio Pellico 2, verrà presentato il volume di Domenico Schiavi “Arte ed architettura di una bottega friulana tra XVIII e XIX secolo”, a cura dell’Unione Istriani. Venerdì 25 marzo, ore 18.00, un dibattito sulla piattaforma Zoom. “Il Regno di Jugoslavia firma l’adesione all’Asse RoBerTo. Il PCJ agli ordini di Hitler fino alla invasione dell’Urss”. Condurrà il dibattito Renzo de’ Vidovich (per partecipare al dibattito sarà necessario inviare l’adesione agli organizzatori alla mail [email protected] che provvederanno a inviare il link).
di Fiamma Cecovini Amigoni

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore