12.9 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Crisi container? Non per HHLA. Fatturato 2021 “through the roof”

22.02.2022 – 07.01 – Un’ottima annata quella dell’amburghese HHLA (Hamburger Hafen und Logistik AG), nota a Trieste per la compagine italiana responsabile della maggioranza azionaria della Piattaforma Logistica. HHLA ha infatti chiuso il 2021 con una crescita del 12,7%, pari a 1465 bilioni nel 2021, a confronto con i 1300 del 2020. Il risultato operativo del gruppo (EBIT) è cresciuto dell’84,7%, un incremento pari a 228 milioni, nuovamente a confronto coi 124 milioni dell’anno precedente. Nonostante la crisi in corso sono inoltre aumentati i container, con un 2,5% in più, pari a 6943 container. I volumi di traffico sono saliti in generale del 10%. Risultati positivi, per i quali ha giocato il rimbalzo del 2020 e la straniante situazione coi container ad Amburgo, laddove il porto ha guadagnato dall’inattività dei TEU vuoti, immobili nello scalo per il blocco di qualche mese addietro dei porti cinesi e la generale crisi propria del periodo pandemico.
Secondo Angela Titzrath, presidente dell’Executive Board, “HHLA chiude il secondo anno di fila con un risultato positivo nonostante la sfida della pandemia Covid. Ancora una nuova, HHLA ha dimostrato di essere un punto di riferimento nella supply chain globale, garantendo un flusso sostenibile di merci per le compagnie e i consumatori in Germania e in Europa. In un ambiente soggetto a un continuo cambiamento, rimaniamo determinato a implementare la migliore strategia all’insegna della crescita e della sostenibilità. Quale azienda leader nel campo della logistica europea, guardiamo ad affermarci ulteriormente nel mercato e a creare nuovi posti di lavoro”.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore