20.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

Triestina, amara beffa contro il Padova, vincono gli ospiti 0-2

23.01.2022 – Si chiude con una sconfitta immeritata il primo atto del 2022 alabardato. Al “Nereo Rocco” la Triestina deve cedere il passo a un Padova con diverse assenze, ma capace di sfruttare le pochissime occasioni create per andare a segno. Per l’Unione, una sconfitta amara da digerire, sia per la prestazione (tutt’altro che meritevole di un ko la prova di Lopez e compagnia) sia per qualche polemica arbitrale (ci sono dubbi sul gol annullato a Litteri, ma anche sul raddoppio patavino e perfino sullo stesso rigore del vantaggio ospite), oltre che per la rivalità con l’avversario. Dalla prestazione, però, si deve ripartire, già da mercoledì, quando gli alabardati saranno a Bolzano per recuperare la gara contro il Südtirol.
TRIESTINA-PADOVA 0-2: LA CRONACA
Bucchi non cerca sorprese e manda in campo la miglior formazione possibile, disposta in un 4-3-3 in cui gli esterni di difesa sono Rapisarda e Lopez, con Volta e Ligi a fare la guardia alla porta protetta da Martinez. In mediana a rilevare Giorico è Giorno, affiancato dal mastino Crimi e dall’offensivo Iotti, mentre Gomez, di punta, è assistito da Sarno e Procaccio. Nel Padova, a dispetto delle attese della vigilia, Ronaldo parte dal 1′ e si mette in regia. In avanti, senza un vero centravanti a disposizione, Pavanel si affida al terzetto formato da Bifulco, Santini e Chiricò.
La tensione si alza subito e dopo pochi minuti arrivano già le prime ammonizioni all’indirizzo di Gomez e Hraiech per reciproche scorrettezze. Nel frattempo, è la Triestina a prendere campo e a farsi vedere dalle parti di Donnarumma, ma Sarno e Gomez, nel giro di 1′, si divorano due grandi occasioni, mentre al 10′ è il portiere stabiese a disinnescare il tentativo su piazzato dello stesso centravanti di Vico Equense. Come nei migliori thriller calcistici, a passare in vantaggio è la squadra che sta subendo, il Padova, che al 12′ trova la rete con un penalty di Ronaldo, concesso dall’arbitro per un contatto tra Martinez e Della Latta. Pochi minuti dopo potrebbe arrivare il raddoppio, ma il portiere ex Catania è bravo a disinnescare la conclusione di Bifulco. È sempre l’Unione, però, a farla da padrona in campo, senza però trovare la via del gol con i vari Procaccio, Gomez e Giorno a concludere verso la porta avversaria, ma senza sorte. E nel frattempo, la prima frazione si conclude, con il Padova avanti nel punteggio.
Decisamente più bloccata la ripresa, in cui si fa certamente sentire il lungo periodo senza campo degli atleti. Bucchi prova a sbloccare l’incontro sbilanciando l’Unione e nel giro di 8′ entrano in campo tutte le punte: De Luca, Litteri e Trotta, che vanno a fare compagnia a Gomez in avanti. Mentre dall’altra parte Pavanel adotta la prudenza e fa entrare Jelenic, Kirwan e Ajeti senza esporre il Padova a troppi rischi. Litteri, entrato al 60′, sarebbe già in gol al 67′, ma per l’assistente dell’arbitro è fuorigioco e così per la Triestina è tutto da rifare. Nel frattempo, Donnarumma abbassa la saracinesca e para il parabile, costringendo la Triestina a fare collezione di corner senza ulteriori risultati. Al 75′ la beffa: contropiede biancoscudato condotto da Chiricò, palla per Germano che serve Jelenic e il Padova trova il raddoppio. È la pietra tombale sulla partita: l’Unione ci prova, ma ora la stanchezza e la delusione sono più forti delle residue energie alabardate. E il Padova porta a casa i primi 3 punti del 2022.
TRIESTINA-PADOVA 0-2: IL TABELLINO
Triestina-Padova: 0-2 (13′ rig. Ronaldo, 75′ Jelenic).
Triestina (4-3-3): Martinez; Rapisarda, Volta, Ligi, Lopez; Crimi (87′ Calvano), Giorno (68′ Trotta), Iotti; Sarno (60′ De Luca), Gomez, Procaccio (60′ Litteri). A disposizione: Groaz, Natalucci, Giannò, Capela, Bova, Baldi, Negro. Allenatore: Bucchi.
Padova (4-3-3): Donnarumma; Germano (81′ Busellato), Pelagatti, Monaco, Curcio; Della Latta, Ronaldo, Hraiech (65′ Kirwan); Bifulco (51′ Jelenic), Santini (65′ Ajeti), Chiricò (81′ Terrani). A disposizione: Vannucchi, Valentini, Gasbarro, Vasic, Andelkovic, Settembrini, Ejesi. Allenatore: Pavanel.
Arbitro: Rutella (Enna). Assistenti: Belsanti (Bari), Pompei Poentini (Pesaro). Quarto ufficiale: Ferrieri Caputi (Livorno).
Ammoniti: Gomez, Martinez, Lopez (T), Hraiech, Monaco, Ronaldo, Santini (P). Espulsi: nessuno. Recuperi: 1′ e 5′.
E.R.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore