Trasporto pubblico locale tra nuove regole e corse cancellate

12.01.2022 – 17.15 – Da lunedì 10 gennaio, con l’entrata in vigore delle nuove misure anti-covid, un’ulteriore stretta ha riguardato l’utilizzo dei trasporti da parte della cittadinanza. Dove prima bastava il green pass base (ottenibile anche con un tampone negativo) ora, per aerei, treni, navi, autobus, metropolitane e qualsiasi mezzo di trasporto pubblico locale, è necessario essere muniti di Green Pass rafforzato (rilasciato a chi è vaccinato o guarito dal Covid) a cui si aggiunge l’obbligo di mascherina Ffp2, con multe dai 400 ai 1000 euro per i trasgressori. Le uniche proroghe sono quella concesse ai minori di 12 anni, per i quali non viene richiesta la certificazione e quella relativa agli scuolabus: fino al 10 febbraio infatti gli studenti potranno accedervi con il green pass base, a partire da quella data invece, dai 12 anni in su, verrà richiesto il green pass rafforzato. Chi non è vaccinato dunque sarà costretto a raggiungere la scuola con mezzi privati.
A fare il punto della situazione sul trasporto pubblico locale del Friuli Venezia Giulia l’assessore alle Infrastrutture e Territorio Graziano Pizzimenti, prendendo parte a una riunione in videoconferenza appositamente convocata. Ad essere diffusi nel corso dell’incontro sono stati i dati riguardanti le corse soppresse e il personale mancante, suddivisi per (ex) province: sono in tutto 30 gli autisti privi di certificazione verde in regione (7 a Trieste, 5 a Gorizia, 13 a Udine, 5 a Pordenone), mentre sono 171 quelli in malattia/infortunio (62 a Trieste, 24 a Gorizia, 57 a Udine e 28 a Pordenone). Infine, per quanto riguarda la soppressione delle corse, nel complesso sono 512 i tragitti cancellati a Trieste (8,5% del totale); 73 le corse soppresse a Gorizia (6,6%); 86 le corse urbane e 152 le extraurbane a Udine (rispettivamente l’8,5% e il 6,9%); mentre a Pordenone in ambito urbano sono state soppresse 20 corse (5,4%) e in quello extraurbano 31 (3,2%). “Questi dati – precisa Pizzimenti – sono indicativi di una situazione in continua evoluzione. Invitiamo pertanto a consultare il sito internet di Tpl Fvg per conoscere in ogni momento i percorsi che vengono via via cancellati”.

[n.p]