20.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

Scomparso il “conte” de Walderstein, grande collezionista e cultore musicale

18.01.2022 – 16.55 – La storia di Trieste è ricca di figure peculiari, a metà tra il vissuto popolare e la cultura triestina. Ne è un esempio la recente dipartita del “conte” Ferruccio de Walderstein (1943-2022), il cui passato innerva la storia della Trieste “musicale” tra gli anni Settanta e Ottanta. Proprio infatti in quegli anni de Walderstein portò a Trieste il fior fiore della musica pop con l’iconica “Triestinissima“: si ritrovarono a suonare a Borgo Grotta Gigante giovani promesse come la Premiata Forneria Marconi, le band della Milano “Eighties”, lo space rock degli italo-francesi Rockets… La passione per la musica trovò poi uno sbocco lavorativo nell’attività di rigattiere e antiquario; dapprima coi dischi e i vinili, successivamente nell’ambito di libri, quadri, locandine e riviste. La passione per la musica s’intrecciava inoltre alla storia locale con la pubblicazione del mensile “Il Rione“. Rimase a lungo presente presso il Mercato coperto, dove aveva un proprio stallo dedicato alla vendita dell’usato; successivamente, a seguito di una diatriba col Comune, Walderstein era presente in via Giulia, all’angolo con via Bonomo.
Quale ricordo dell’eredità di Walderstein la prossima Fiera del Disco terrà un banco espositivo vuoto, in memoria del “conte”. Lo ha annunciato Maurizio Giugovaz che ne ha riportato la notizia della scomparsa.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore