30.6 C
Trieste
domenica, 14 Agosto 2022

Intesa FVG-Novartis, Honsell (Open) interroga la Giunta: “Consiglio non chiamato in causa”

27.01.2022 – 17.15 | “Come Open Sinistra FVG oggi abbiamo depositato un interrogazione a risposta immediata sul protocollo d’intesa tra Regione FVG e Novartis Farma S.p.A.“. Lo rende noto, attraverso una nota stampa, il consigliere regionale di Open Sinistra FVG, Furio Honsell. “Il Protocollo d’Intesa tra Regione FVG e Novartis Farma S.p.A. per la “creazione di un polo regionale delle scienze della vita” allegato alla DGR N.79 del 21/1/2022, di cui è stata data ampia eco sui media suscita preoccupazione – spiega Honsell – per la visione prestazionale della sanità che pone al centro il farmaco invece della persona esplicitata in premessa.”.
L’assemblea legislativa del Friuli Venezia Giulia, spiega Honsell, non è stata coinvolta nella decisione: “Non è stato né discusso né approvato in Consiglio. Inoltre, vincolando la Regione ad una specifica casa farmaceutica, tale protocollo potrebbe compromettere relazioni con altri soggetti – prosegue il consigliere – e non rispetterebbe il pluralismo scientifico-tecnologico che un’istituzione pubblica dovrebbe tenere: “l’ecosistema sanitario e tecnologico” regionale non può essere consegnato ad un unico soggetto.”. Honsell aggiunge a ciò anche altre problematiche: “Oltre a ciò, la disponibilità dichiarata di permettere l’accesso a dati clinici riservati nel corso delle collaborazioni appare concessa con molta leggerezza. Infine, tale documento è vago quanto alle sperimentazioni di farmaci, di sistemi di controllo, e non tratta né degli investimenti che la Regione intende fare né quelli di Novartis.”.

Per questo, spiega il consigliere, Open avrebbe deciso di interrogare l’esecutivo regionale: “Abbiamo quindi chiesto alla Giunta la motivazione per cui il Consiglio non è stato interpellato preventivamente prima di consegnare la Regione e il suo ecosistema sanitario e tecnologico pubblico, compresi i dati, ad una rete che fa capo a una specifica casa farmaceutica; quali siano stati i criteri con i quali è stata scelta questa multinazionale del farmaco escludendo altre; quali investimenti la Regione intenda pianificare e con quale interesse pubblico ed infine quali ulteriori tutele dei dati sensibili personali attualmente custoditi dai sistemi regionali, oggi accessibili a chi opera in strutture pubbliche, verranno introdotte quando, a seguito del Protocollo, ci potrà accedere una multinazionale per interessi privato.”.
[C.S.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore