19.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

Caso Resinovich, data morte coinciderebbe con data scomparsa. Domani i funerali

24.01.2022 – 16:00 – Continuano le indagini sulla morte di Liliana Resinovich, la 63enne triestina scomparsa di casa lo scorso 14 Dicembre 2021 e ritrovata morta, quasi un mese più tardi, all’interno di un’area boschiva del Parco dell’Ex Ospedale Psichiatrico giuliano. Secondo quanto si apprende da una nota dell’Agenzia di Stampa ANSA, le condizioni in cui è stato rinvenuto il cadavere, nella tarda serata del 5 Gennaio scorso, sarebbero compatibili con quelle del giorno in cui Liliana non aveva più dato notizie di se, lasciando la sua abitazione. Lo stato in cui è stato trovato il corpo, coperto da alcuni sacchi neri delle immondizie, considerate le condizioni meteorologiche e le temperature del corrente periodo invernale, porterebbero gli inquirenti a poter definire la data della morte all’incirca 20 giorni prima del suo ritrovamento. Ad oggi, nessuno dei sospettati risulta essere ufficialmente indagato e come sia avvenuto il decesso, se suicida o per mano di terzi non è ancora chiaro. Per ulteriori dettagli sono attesi gli esiti degli esami tossicologici.

Nel frattempo, alla vigilia del funerale il quale si svolgerà nella mattinata di domani, Martedì 25 Dicembre, il marito di Liliana, Sebastiano Visintin, ha reso noto all’emittente locale Telequattro di voler portare sulla bara della moglie una collezione di sassi che la donna aveva messo assieme nel corso delle innumerevoli gite ed escursioni attraverso i più bei paesaggi naturali d’europa e del nostro territorio.

 

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore