20.6 C
Trieste
venerdì, 30 Settembre 2022

Cadavere di Via Rittmeyer, è il 17enne scomparso Robert Trajkovic. I risvolti della vicenda

09.01.2022 – 14:20 – Nella notte fra il 7 e l’8 gennaio nel sottoscala di un edificio adibito ad affittacamere è avvenuto l’omicidio di un diciassettenne, morto per strangolamento operato mediante un laccio stretto al collo. Le investigazioni, avviate nel pomeriggio di ieri dal Nucleo Operativo dei Carabinieri subito dopo il rinvenimento del corpo senza vita e coordinate dal Sostituito Procuratore dott.ssa Lucia Baldovin, hanno consentito d’identificare ben presto il presunto autore del fatto, un ventunenne residente da tempo a Trieste, a renderlo noto la Procura della Repubblica di Trieste in una nota redatta dal Procuratore, Antonio de Nicolo. L’interrogatorio immediatamente disposto dal magistrato non ha potuto svolgersi subito perché il giovane ha accusato un malore, sicché è avvenuto nella mattina di oggi domenica 9, dopo la dimissione dell’indagato dall’Ospedale. All’esito, è stato disposto il fermo del giovane, che è stato condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Domani – continua la nota – la Procura di Trieste aprirà formalmente il fascicolo delle indagini preliminari, iscrivendo il reato di omicidio volontario. Le investigazioni verranno sviluppate nei prossimi giorni e comprenderanno pure l’audizione di tutti coloro che potranno fornire informazioni utili per fare piena luce sul grave fatto di sangue. Ben presto verrà eseguita pure l’autopsia, affidata al medico legale dott. Fulvio Costantinides, il quale ha già svolto i necessari rilievi sul luogo dell’omicidio. Infine, – ha concluso de Nicolo – non va dimenticato che l’indagine è appena iniziata e che la posizione del soggetto indagato è tutelata dalla presunzione d’innocenza di rilievo costituzionale.

La vittima dell’efferato gesto è il diciassettenne scomparso negli scorsi giorni e ricercato dai famigliari dal pomeriggio di ieri, Robert Trajkovic. Secondo le prime ricostruzioni svolte dagli inquirenti, il corpo del ragazzo sarebbe rimasto occultato nel vano scale dello stabile, nei pressi delle cantine. A scoprirlo, nella serata di ieri, un condomino. Sono ancora molti i punti oscuri di questa tragica vicenda, in primis se Trajkovic sia stato strangolato nello stabile o invece ucciso altrove e poi nascosto lì, il reale movente, che allo stato attuale delle cose sembrerebbe di tipo passionale, le dinamiche e le modalità dell’aggressione e la presenza o meno di altre persone al momento del fatto. Nel frattempo, i militari hanno posto sotto sequestro i cassonetti e i bottini delle immondizie posizionati nei pressi del civico 13 per essere messi a disposizione degli inquirenti quindi analizzati per individuare eventuali prove.

g.t.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore