“Dall’Operetta a Hollywood” Il galà del Musical si svela al Rossetti

24.12.2021 – 09.49 – L’Associazione Internazionale dell’Operetta Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, la FVG Orchestra e l’Associazione Musicale Aurora Ensemble e con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia presenta il “Galà dell’Operetta e del Musical. Dall’Operetta a Hollywood“.
Nato dalla collaborazione più che ventennale tra l’Associazione Internazionale dell’Operetta e il Teatro Stabile del FVG, il Galà dell’Operetta e del Musical è diventato negli anni un appuntamento fisso per la settimana che dal Natale ci accompagna all’Anno Nuovo. Si presenta al pubblico il 28 dicembre prossimo alle ore 20.30 al Politeama Rossetti di Trieste con gli artisti più amati dei due generi musicali: il soprano Ilaria Zanetti e il tenore Andrea Binetti, paladini dell’operetta triestina, interpreti brillanti e artisti a tutto tondo; Stefania Seculin e Gianluca Sticotti, fra le voci più belle nel panorama del musical italiano ed europeo. Romolo Gessi sarà la bacchetta che dirigerà la FVG Orchestra, partner ormai imprescindibile nelle grandi produzioni dell’Associazione Internazionale dell’Operetta, dai Galà al “Cavallino bianco”, che quest’estate a San Giusto ha ottenuto un successo straordinario.

L’appuntamento di quest’anno è dedicato ad alcune importanti ricorrenze: i 75 anni dalla scomparsa di Giuseppe Pietri, massimo musicista del Verismo, legato assieme alla sua famiglia a Trieste, per l’importanza che la piccola lirica ebbe nella città giuliana; compositore di alcune operette, tra cui “L’Acqua cheta” e “La donna Perduta”, di cui verranno proposti due divertenti duetti “delle campane” e “del carrozzino”.
Ci sarà pure un omaggio a Robert Stolz, uno dei più prolifici e longevi compositori del 900, che è stato il tramite del passaggio tra l’operetta e il mondo del cinema, realizzando alcune fra le più belle colonne sonore per il grande schermo, dopo essersi trasferito negli Stati Uniti negli anni bui del nazismo. Dal “Cavallino bianco” verrà infatti proposto un gaio “Valzer sol” a più voci.
E dopo Strauss, Lehár, Zeller e Offenbach nella seconda parte del programma della serata ci si trasferisce in America, per incontrare i musical di grande fama, da “Chicago” di John Kander al “Mago di Oz”, a “Shall we dance” di George Gershwin e ancora “Roberta” di Jerome Kern, con l’aria che è diventata una canzone di successo senza tempo “Smoke Gets In Your Eyes”, la cui versione più famosa fu quella dei Platters, dopo che il grande Nat King Cole ne aveva registrato una sua originale interpretazione.
La gioia di un momento emozionante, come lo sono le festività natalizie, vivrà attraverso le canzoni evergreen, dal grande successo di Frank Sinatra, My Way, a “Blue Moon” di Richard Rodgers, compositore di “The Sound of Music” ovvero “Tutti insieme appassionatamente”, musical che il Rossetti produrrà in primavera, con la regia di Federico Bellone e protagonista Laura Osnes, una delle più belle voci di Broadway, che è stata tra le altre Sandy in “Grease”, Bonnie in “Bonnie & Clyde” e Cenerentola in “Cinderella”.
Non mancheranno gli omaggi al Natale, al cinema con una fantasia dei titoli più noti del panorama western da “I magnifici sette” di Elmer Bernstein a “Il buono, il brutto e il cattivo” di Ennio Morricone, al mondo Disney di Mary Poppins, Cenerentola e dello zio Tom. A presentare lo spettacolo sarà come di consueto il giornalista e conduttore Umberto Bosazzi.

[i.v.]