30.3 C
Trieste
domenica, 3 Luglio 2022

Zona logistica semplificata in FVG, Bolzonello (PD) reclama centralità del Consiglio Regionale

04.11.2021 – 17.15 | «Il confronto sulla Zls avvenuto con amministratori locali, associazioni di categoria e rappresentanze sindacali sulla Zls è sicuramente un fatto positivo. Ma considerato l’impatto futuro che potrà avere sul sistema Fvg, è necessario garantire un dibattito ben più ampio, non solo di interlocuzione con la parte economica, ma anche con quella socioeconomica. E questo può e deve garantirlo il Consiglio regionale, luogo in cui, attraverso una sintesi politica, trovino i giusti equilibri tutti i territori e le loro comunità, rappresentati dagli eletti. La partita non deve dunque considerarsi chiusa: le commissioni chiamate a esprimersi e il Consiglio dovranno essere il luogo di discussione e miglioramento di un testo, non di ratifica di decisioni già prese e pronte per essere spedite al vaglio del Governo». Lo afferma il consigliere regionale Sergio Bolzonello (Pd) intervenendo nel dibattito sull’istituzione della Zona logistica semplificata (Zls) in Friuli Venezia Giulia.

«La Zls rappresenta un’opportunità di creare un forte volano capace di dare più forza allo sviluppo economico e produttivo del Fvg. Per questo è necessaria una visione complessiva dei rapporti dei territori che compongono la nostra regione, attraverso una partecipazione importante del Consiglio regionale (a partire dalla prossima seduta congiunta delle commissioni II e V programmata per la prossima settimana) proprio perché al suo interno vi sono professionalità ed esperienze che possono portare un contributo migliorativo importante». Secondo Bolzonello «la sfida che deve coinvolgere tutta la classe dirigente, politica e non, è di costruire una Zls regionale che sia in grado, da una lato di raccogliere potenzialità e istanze dei territori, dall’altro di espandere le ricadute degli interventi oltre i limiti perimetrali che definiranno questa area, tenendo quindi conto della distribuzione territoriale delle aree e di specializzazione, ma anche delle filiere strategiche in relazione al sistema infrastrutturale». Infine, conclude Bolzonello con un’esortazione: «È necessaria la piena presa di coscienza del ruolo che deve avere il Consiglio, come luogo di massima rappresentanza dei territori. Per questo l’azione politica dovrà necessariamente essere corale, non ridursi ad alzare la mano per un avallo, ma esercitare il ruolo che compete a un assemblea elettiva e rappresentativa, perché in discussione c’è il futuro della nostra terra e delle nostre comunità».
C.S. Sergio Bolzonello (PD)

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore