Sciopero a oltranza di Taxi e NCC

25.11.2021 – 09.38 – Taxi e NCC hanno scioperato ieri contro “il disegno di legge che il governo Draghi si appresta a portare in parlamento”, che “interviene con l’articolo 8 sul trasporto pubblico locale non di linea”. L’inserimento del settore “nel d.d.l. Concorrenza – scrivono le associazioni di categoria della provincia di Trieste in una nota – vanifica ogni speranza di produzione dei tre decreti attuativi tanto attesi, e addirittura apre le porte a nuovi stravolgimenti”. La precedente riforma, che andava sostanzialmente a contrastare l’abusivismo con “una serie di costose modifiche”, che i tassisti “hanno accettato”, passa ora per il d.d.l. Concorrenza. È stato solo un assaggio: la categoria annuncia, in assenza dello stralcio dell’art. 8, uno sciopero a oltranza.
“La sfida che abbiamo oggi davanti – scrivono – se mal affrontata, segnerà la fine del nostro settore per come lo conosciamo” concludono.

b.b