Minacce a Fedriga, solidarietà unanime dalla politica

25.11.2021 – 18.20 | A Osoppo sono apparse delle scritte contro le forze dell’ordine e contro il presidente della Regione FVG, Massimiliano Fedriga. A denunciarlo è stato il sindaco del comune friulano, che ha pubblicato le immagini sul proprio profilo Facebook, rendendo visibili le scritte contro il governatore e contro la Polizia di Stato. Dal mondo politico è arrivata unanime la solidarietà a Fedriga, mentre Luigino Bottoni, primo cittadino di Osoppo, ha già annunciato che il Comune sporgerà denuncia.
Invita alla massima prudenza il presidente del consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin: “La violenza verbale o scritta non va sottovalutata perché spesso è solo il primo passo verso aggressioni ancora più gravi e, nel caso di rappresentanti delle istituzioni o di Forze dell’ordine, il rischio è che la deriva criminale degli Anni Settanta del secolo scorso ritornino pericolosamente attuali in un momento che, malgrado lo strenuo e costante impegno delle persone responsabili, le divisioni nel Paese stanno assumendo nuove e marcate sembianze che vanno stemperate e riassorbite quanto prima possibile”. Zanin ha quindi aggiunto: “Sono solidale e vicino a Fedriga così come alla Polizia”.
“Condanniamo con forza questi atti vandalici e i toni ingiuriosi di una minoranza che con le minacce non fermerà di certo la battaglia della scienza contro il Covid. Quanto accaduto a Osoppo è inaccettabile, grave, preoccupante e ferisce i principi stessi della democrazia”, fanno sapere tramite un comunicato stampa gli esponenti del gruppo consiliare della Lega, a cui fanno eco i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia: “Piena solidarietà al presidente Fedriga e alla Polizia di Stato” fanno sapere da FdI, sottolineando poi come sia “necessario che da tutte le forze politiche giunga una condanna unanime nei confronti di chi ha rivolto minacce di morte al nostro presidente e frasi ingiuriose nei confronti della Polizia di Stato. Un simile clima d’odio, che sta prendendo sempre più piede nel nostro Paese, non è più tollerabile”.
“Le minacce comparse oggi sui muri di un edificio a Osoppo rivolte al presidente Fedriga e le offese alla Polizia sono riprovevoli e inaccettabili. Esprimiamo la nostra totale solidarietà, convinti che il dibattito e il confronto aperto, anche nella diversità di opinioni, siano l’unica strada percorribile. Atti vigliacchi come questi vanno perseguiti e condannati senza se e senza ma.” fa sapere il capogruppo del Partito Democratico, Diego Moretti, mentre dal MoVimento 5 Stelle, dopo aver espresso solidarietà al governatore, aggiungono “La dialettica politica e la contestazione sociale nulla hanno a che vedere con certe scritte vigliacche e violente. Alle Forze dell’ordine e al governatore va la nostra vicinanza, augurandoci che sia possibile individuare gli autori di questo vile atto”.