International Talent Support annuncia i vincitori di ITS Contest 2021

20.11.2021 – 07.04 – Il premio internazionale dedicato al talento e alla creatività nella moda e nel design svela i vincitori della 19° edizione: oltre 530 iscrizioni provenienti da tutto il mondo, 60 le nazionalità rappresentate, oltre 80 le scuole di 30 paesi che hanno partecipato all’ITS Contest 2021. L’International Talent Support premia una nuova generazione di talenti che ha imparato a superare le barriere, comunicando la creatività con strumenti innovativi, con una visione del mondo dalle molteplici declinazioni, capace di tradurre il contemporaneo e anticipare il futuro. Un panel internazionale di giurati ha esaminato i progetti dei designer, andando a scandagliare le ispirazioni dei singoli portfolio e la trasformazione dei concept in abiti, accessori, gioielli.

Nei progetti dei designer si nota “una sorta di urgenza di discutere, contestare e stabilire il concetto di identità – osserva il cantante e artista Mika – Questa è una cosa che è stata davvero presente in tutte le creazioni”. I segni lasciati dalle prime e difficili fasi della pandemia e il lockdown, si vedono “nei concept di collezione e nelle location scelte per i look book – spiega Renzo Rosso, Chairman del gruppo internazionale di moda OTB – si possono scorgere continui riferimenti ad amici e parenti, perché a causa della pandemia le persone hanno trascorso più tempo in casa. In generale si percepisce un punto di vista estetico più individuale, con un approccio genderless e il ritorno di una sorta di luminosità, di colori gioiosi.” Un ritorno al colore, confermato anche da Sara Sozzani Maino, deputy editor in chief di Vogue Italia e head of Vogue Talents. L’artista, designer e direttore creativo Aitor Throup si è complimentato per “l’alto livello di standard raggiunto dagli studenti di tutto il mondo”.

Adam Elysasse, ITS Contest 2021

Premiati ex-aequo con l’ITS Responsible Creativity Award by Allianz Aitor Goicoechea Abruza e Adam Elysasse, per il lavoro “intrigante” e il “processo estremamente attento” di Abruza e per “l’incredibile equilibrio tra esplorazione, origine, problem solving, conflitto personale e risoluzione” raggiunto da Elysasse “eliminando qualsiasi limitazione di sesso o di genere e confrontandosi con l’ambiente senza mai perdere la sua impronta artistica, il suo stile e il suo percorso, che possono essere visti in tutta la sua ricerca”. A Hua Hui va l’ITS Digital Fashion Award, per “la profondità e la qualità della sua ricerca, e per la rilevanza del suo concept”. Tae Choi si aggiudica l’OTB Award: “Per la sua chiarezza, e per l’estetica sofisticata ma al tempo stesso molto semplice ed equilibrata”. Lo Swatch Art Peace Hotel Award va a Mohammed El Marnissi, che ha saputo “scatenare l’immaginazione. Nasce da una storia potente, si definisce agender mostrando apertura mentale e usa il colore e i materiali per creare un mix positivo e felice”. Qingzi Gao, Tomer Stolbov e Hadar Slassi vincono il Lotto Sport Award, per Hadar Slassi anche l’ITS Fondazione Ferragamo Award.
Vogue Talents Special Mention per Tianan Ding.

b.b