19.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

Il Porto di Trieste licenzia Antonino Rizzo, ‘secondo’ di Puzzer

29.11.2021 – 10.17 – Dopo la destituzione dell’ex portuale e pugile Fabio Tuiach, l‘Agenzia per il lavoro portuale di Trieste (Alpt) ha licenziato il secondo lavoratore portuale che aveva partecipato alla “storica” protesta del 15 ottobre presso il Varco IV. Si tratta di Antonino Rizzo, una tra le figure maggiormente di spicco nell’ambito della protesta sindacale, considerato dai giornali “braccio destro” di Stefano Puzzer. L’interruzione del contratto di lavoro viene giustificata sulla base di una falsa dichiarazione di malattia, similmente a Tuiach, ma alla quale si aggiungono alcune minacce teoricamente pronunciate nei confronti del presidente di Alpt Francesco Mariani. Lo riporta Il Piccolo che scrive di “fonti qualificate”, oltre a riportare una dichiarazione dello stesso Rizzo. Allo stadio attuale non risultano dichiarazioni ufficiali né del sindacato, né di Alpt a proposito del licenziamento. L’ovvia domanda che serpeggia tra i cittadini è se a questo primo provvedimento disciplinare ne seguiranno altri, rivolti verso i portuali che scioperavano in quei fatidici giorni.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore