28 C
Trieste
mercoledì, 10 Agosto 2022

Google: cosa aspettarsi dalle azioni nei prossimi mesi?

30.11.2021 – 08.22 – Negli ultimi tempi gli analisti consigliano di tenere sotto controllo i titoli del settore tech ed in particolare i suoi nomi più illustri. Tra questi ovviamente, figura anche Google. Pochi giorni fa il colosso di Muntain Vew ha reso noti i dati della sua terza trimestrale del 2021: i risultati del Q3 di quest’anno sono davvero clamorosi, soprattutto se confrontati con lo stesso periodo del 2020, rispetto al quale alla voce ricavi si legge un impressionante +41 per cento.
Tutte le voci del grande universo di Alphabet, il gigante di cui Google fa parte, sono in trend positivo. Al di là del semplice servizio di ricerca, si registrano ottimi risultati anche dalle pubblicità su YouTube e dai numeri di Google Cloud. Un altro dato che esprime bene la crescita del gruppo è rappresentato dai quasi 28 dollari di utile per azione. Ma in futuro cosa potrà accadere? Gli incrementi proseguiranno ancora nei prossimi mesi? È il momento giusto per puntare sulle azioni Google?

I fattori che influenzano la quotazione delle azioni Google. Per poter dare una risposta a tutte queste domande è necessario analizzare per bene la situazione attuale. Per farlo è possibile rivolgersi alle risorse offerte dal web. Ad esempio, startborsa.com spiega come comprare azioni Google elencando anche tutti gli elementi che possono influenzare l’andamento dei titoli Alphabet. Ad oggi, osservando il grafico si può notare l’incredibile galoppata intrapresa durante l’anno, che ha portato praticamente al raddoppio del prezzo del titolo.
Sono diversi i punti di forza che hanno permesso un cammino del genere. Un ruolo fondamentale è quello giocato dalla pubblicità (con YouTube grande protagonista), ma continua a crescere anche l’universo Android e pure altri progetti, come quello dei veicoli autonomi, stanno dando ottime risposte. Certo, ci sono anche delle criticità, come la legge antitrust che più di una volta ha cercato di tarpare le ali a Google, ed il possibile calo di profitto proveniente dal settore cloud, ma per il momento non sembrano pesare più di tanto sui risultati.

Trend positivo anche nei prossimi mesi? La crescita delle azioni Google dell’ultimo anno, per quanto forte ed inarrestabile, non è neanche lontanamente paragonabile a quella che ha seguito l’offerta pubblica iniziale, quando ci fu un guadagno dell’800 per cento in tre anni. Questo potrebbe far pensare a qualcuno che la spinta rialzista in realtà sia destinata a perdere potenza. È un discorso che ha un senso, ma bisogna ricordarsi anche che gli ultimi mesi sono stati pesantemente condizionati dalla pandemia.
Il coronavirus ha fatto danni incredibili per alcuni settori economici, ma altri ne hanno beneficiato. Tra questi c’è proprio il business pubblicitario di Google, che ha visto un incremento degli introiti sia per quanto riguarda i tradizionali annunci collegati al servizio di ricerca che per quanto riguarda gli annunci su YouTube. Google ha sfruttato al meglio le nuove abitudini degli utenti in merito all’utilizzo del mobile e dello shopping online.

Come investire nel titolo Alphabet. Secondo gli esperti lo scenario futuro rimane quindi molto positivo, considerando anche i possibili sviluppi degli sforzi che Google sta concentrando sull’intelligenza artificiale, un fattore che abbinato alla profilazione dei clienti potrebbe portare enormi soddisfazioni a Big G. Per questo le azioni Alphabet possono ancora essere una buona scelta di investimento. Si può puntare sul titoli Google sia con l’acquisto diretto che con il trading online.
Chi opta per l’acquisto del titolo deve sapere che le azioni sono disponibili in due versioni: le azioni di classe A danno agli investitori il diritto di voto, mentre quelle di classe C non danno alcun potere decisionale. Per quanto riguarda il trading online, invece, il sito startborsa.com consiglia di utilizzare le piattaforme dei seguenti broker regolamentati per investire in azioni Google: eToro, Plus 500, Capital.com e IQ Option.

[network]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore