Flex Trieste, Rojc (PD): “Chiesto impegno azienda”

25.11.2021 – 18.40 | “Ho posto un’esplicita domanda sull’impegno dell’azienda a sostenere le richieste sindacali, ma la risposta ufficiale è stata che l’azienda al momento non può prendersi nessun impegno. E’ chiaro che non potremo assistere a Trieste a esuberi o peggio nemmeno simili a quelli che si sono visti in Gkn o Whirlpool, quindi continueremo a seguire assai da vicino gli sviluppi. Spero stiano finendo i tempi in cui le multinazionali facevano il buono e cattivo tempo. Il tempo guadagnato e il capitale ingente della multinazionale deve essere messo a frutto per dare garanzie al 25% di lavoratori che usufruiscono di ammortizzatori sociali, per non arrivare di nuovo all’emergenza. Importante che sia stato già convocato un altro tavolo per i primi mesi dell’anno”. Lo dichiara la senatrice Tatjana Rojc (Pd), che oggi ha partecipato al tavolo di crisi della Flex di Trieste, convocato dal Mise in via telematica alla presenza della viceministra dello Siluppo economico Alessandra Todde.
C.S. Tatjana Rojc (PD).